L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Davanti Agli Occhi, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Davanti agli occhi PosterRegia: Vadim Perelman
Cast: Uma Thurman, Evan Rachel Wood, Eva Amurri, Brett Cullen
Durata: 90 minuti
Anno: 2008

Giocando con le linee temporali Davanti Agli Occhi racconta di un evento traumatico e delle sue conseguenze, di come si conviva con il dolore e delle scelte umane. Alla fine l’idea rimane comunque di raccontare le vite interrotte o quantomeno la possibilità che si interrompano (dunque la morte nel senso di “interruzione della vita”) e Vadim Perelman lo vuole fare cercando di spiazzare lo spettatore, fornendogli degli indizi per comprendere la struttura del film e poi regolarmente mostrandogli che le ipotesi che ha costruito sono erronee fino al finale risolutore.

Due amiche adolescenti prendono parte loro malgrado alla terribile strage compiuta nel loro liceo da un compagno di scuola che, armato di mitra, irrompe sparando con fredda e metodica lucidità. Il momento in cui le due ragazze si trovano di fronte alla canna del mitra senza sapere cosa succederà (se sparerà o no e se sparerà ad entrambe) è proposto più volte mentre il film procede avanti e indietro nel tempo (o almeno così sembra) tra la vita delle ragazze prima della strage e la vita di una sopravvissuta a 15 anni dall’evento. Chi sia la sopravvissuta e cosa sia successo alle ragazze rimane un mistero fino alla fine, anche se per molti può rimanere un mistero anche dopo la fine del film data la difficoltà della ricostruzione (ma può venire in aiuto il titolo italiano e ancora di più quello straniero: Life Before Her Eyes).

In realtà poco importa ricostruire con dovizia di particolari i diversi tasselli del film. I due filoni temporali sono chiari: uno più legato alla realtà (quello delle ragazze) e uno più metaforico (quello della sopravvissuta).
Ma nella decostruzione generale del racconto sembra perdersi il senso della storia. Ad un certo punto si smarriscono proprio le coordinate fondamentali non dell’intreccio ma del carattere dei personaggi. Non tanto quindi chi faccia cosa e quando, ma perchè avvengano certe cose e quali motivazioni le sottendano.

Davanti Agli Occhi a fronte di tanto impegno e tanto lavoro raccoglie molto poco e a tratti annoia, tutto concentrato com’è sulle sue allegorie floreali, le sue metafore (il rapporto madre figlia) e la sua ricerca di una dimensione universale del racconto di una strage.
Dispiace dover tirare fuori il precedente più illustre in materia di stragi adolescenziali, cioè Elephant (perchè si tratta di un paragone ingiusto), ma, ferme restando le velleità alte, il film di Gus Van Sant non perde mai d’occhio ciò che succede sullo schermo e il fine ultimo di ogni film: creare significato a partire da una storia.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Francia: Crollo del 60% degli incassi dopo l’entrata delle nuove misure sanitarie 23 Luglio 2021 - 23:50

L'entrata in vigore delle nuove misure sanitarie in Francia ha portato a un crollo del 60% degli incassi cinematografici e alzamento delle prenotazioni per i vaccini

Superman: Michael B. Jordan e HBO Max insieme per un progetto incentrato su Val-Zod 23 Luglio 2021 - 22:41

Michael B. Jordan e la sua società di produzione Outlier Society hanno unito le forze con HBO Max per sviluppare un progetto incentrato su Val-Zod, l’Uomo d’Acciaio di Terra-2.

Star Trek: Prodigy – Il trailer della nuova serie animata 23 Luglio 2021 - 20:39

In occasione del Comic-Con@Home, Paramount+ e Nickelodeon hanno diffuso traier di Star Trek: Prodigy.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.