L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Quantum Of Solace, la recensione in anteprima

Quantum Of Solace, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Regia: Marc Forster
Cast: Daniel Craig, Olga Kurylenko, Judith “Judi” Olivia Dench, Jeffrey Wright, Giancarlo Giannini, Jesper Christensen, Gemma Arterton, Mathieu Amalric
Durata: 106 minuti
Anno: 2008

Ok. Non è Casino Royale.
Ora che abbiamo appurato che Marc Forster non è riuscito a imitare la rigorosa esaltazione a cui Martin Campbell e Paul Haggis avevano portato 007 nel precedente film possiamo passare a dire che Quantum Of Solace ha i suoi punti di interesse e soprattutto è un film divertente.

Lo dico perchè in fondo, a parte tutte le storie sulla psicologia di Bond ecc. ecc., i film della serie devono essere divertenti, devono scatenare desiderio di imitazione (“Gli uomini vorrebbero essere come lui, le donne vogliono cambiarlo!”) e (per usare LA più abusata delle espressioni) devono far sognare.
In questo senso Quantum Of Solace raggiunge il suo scopo, è un film colmo d’azione diretta in maniera poco convenzionale, cosa che a tratti è una boccata d’aria fresca (la parte sulle impalcature o sugli aerei con la macchina da presa che segue gli spari) ma in altri punti risulta un po’ pesante a causa di un montaggio che vale poco e rende alcune scene confuse.
Esemplare è la scena iniziale dove l’azione si scatena di colpo e in maniera anticonvenzionale in uno scenario convenzionalissimo (l’inseguimento automobilistico), seguita poi da un’altra sequenza molto bella come quella per i tetti di Siena.

Poi certo Paul Haggis l’ha scritto per modo di dire visto che era preso con lo sciopero degli autori e il resto l’ha dovuto fare Marc Forster, abile a disegnare i sentimenti e i rapporti (bellissimo quello approfondito con M) ma meno a raccontare intrighi affascinanti.

Però Daniel Craig che fa tutto senza controfigura, l’intrigo più disperato del solito (ad un certo punto 007 si ritrova abbandonato anche dall’MI6) e alcune immagini veramente vincenti come quella vista e rivista di loro due in abito da sera sdrumati in mezzo al deserto (foto centrale), alla fine convincono.
Anche il grande e ovvio richiamo a Goldfinger che si vede ad un certo punto mi è piaciuto, è bello e impressionante come dovrebbe essere.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Ewoks, (maledetti) Ewoks ovunque 22 Giugno 2021 - 9:56

La storia degli Ewoks di Star Wars, quei maledetti orsacchiotti tanto amati da George Lucas, che sono sbarcati in massa - con film e serie animata - su Disney+.

Loki – Il nuovo poster è dedicato a Sophia Di Martino, la Variante 22 Giugno 2021 - 9:45

Sophia Di Martino, la misteriosa Variante che sta portando il caos nella timeline, è protagonista del nuovo character poster di Loki.

Gunpowder Milkshake – Il nuovo poster e le locandine dei personaggi 22 Giugno 2021 - 8:45

Gunpowder Milkshake torna a mostrarsi con un nuovo poster e le locandine dei personaggi, in attesa di scoprire quando uscirà in Italia.

Ewoks, (maledetti) Ewoks ovunque 22 Giugno 2021 - 9:56

La storia degli Ewoks di Star Wars, quei maledetti orsacchiotti tanto amati da George Lucas, che sono sbarcati in massa - con film e serie animata - su Disney+.

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)