L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Monsters vs. Aliens, l’anteprima di 15 minuti in 3D

Di Gabriele Niola

Mostri contro Alieni
La proiezione di oggi di 15 minuti di Monsters vs. Aliens ha due valenze, una di anticipazione del film e una di dimostrazione delle potenzialità tecnologiche.

Dal punto di vista del film abbiamo visto che la prossima pellicola Dreamworks sarà sulla linea di Shrek, cioè un film che parte con un’idea molto buona e con l’intento di fare comicità pura. Non commedia ma proprio comicità. Cioè la trama è molto esile e i rapporti tra personaggi (specialmente i secondari) sembra non esisteranno, sarà tutto un pretesto per una sequela infinita di gag, molte delle quali (almeno tra quelle viste) sembrano decisamente divertenti ed adulte.
Dall’altra parte poi ci saranno una serie di profondi e radicati riferimenti cinefili come tipico dello studio. Solo nelle scene che abbiamo visto l’astronave aliena ha uno scudo come in Independence Day e il presidente tenta di comunicare con loro come attraverso il motivo musicale di Incontri Ravvicinati Del Terzo Tipo, sempre il presidente poi si consulta con i consiglieri in una sala della guerra uguale a quella del Dr. Stranamore, i diversi mostri fanno riferimento ognuno ad un film o ad un filone cinematografico particolare (c’è Godzilla, Il Mostro Della Laguna, La Mosca, La Sposa di Kill Bill e Blob il fluido che uccide) e c’è infine un inseguimento tra mostri giganti tra i grattacieli di una metropoli deserta che sembra il Godzilla di Emmerich.

Per la parte tecnologica invece abbiamo capito che la strada che ci porterà al 3D è lunga. Molto lunga. Non è un’innovazione che arriva da un giorno all’altro e non arriva subito nella qualità e nei modi migliori.
Oggi Jeffrey Katzenberg, guru della Dreamworks e principale fomentatore della tecnologia per il cinema in tre dimensioni ha portato in Italia 15 minuti di Monsters vs. Aliens, ovviamente in 3D. L’ha portato per farci vedere, nelle sue parole “qualcosa che non avevamo mai visto”. Ed effettivamente era quello: qualcosa di mai visto, un 3D profondo che rende lo schermo una vera finestra. Ma non ci ha ancora stupito a sufficienza.

Il vero problema del cinema in 3D è infatti il prezzo. Se come per il colore i biglietti fossero costati lo stesso prezzo non sarebbe un problema, perchè la tridimensionalità funziona e in effetti il film con la terza dimensione acquista in realismo, la percezione dell’ambiente rappresentato migliora, le figure si muovono in uno spazio più realistico ecc. ecc. E’ insomma una innovazione che va più in là della “curiosità”, ma ancora non giustifica un sovrapprezzo di 3 o 4€ sul biglietto.
E dico “ancora” perchè sono ben conscio che non è questo il 3D che mi deve stupire, non è per Monsters vs. Aliens in 3D che devo spendere i miei soldi e non è in base a questo film che devo valutare le potenzialità della tecnologia. Al massimo posso vautare se funzioni. E funziona.

Ancora deve venire, e speriamo tutti che venga, qualcuno che ci mostri non solo un film in 3D ma cosa si può fare di significativo e di “cinematografico” (nel senso pieno del termine) con la terza dimensione.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

In arrivo due nuovi film di M. Night Shyamalan! 17 Settembre 2019 - 2:31

La Universal farà uscire i due progetti nel febbraio del 2021 e del 2023.

Dan Aykroyd conferma la sua presenza in Ghostbusters 2020 17 Settembre 2019 - 2:21

Come noto il nuovo capitolo è un sequel diretto dei film di Ivan Reitman. A dirigere il figlio Jason.

Thomasin McKenzie sarà protagonista di The Justice Of Bunny King 17 Settembre 2019 - 2:00

Con lei reciterà anche Essie Davis, protagonista di Babadook

StreamWeek: giù, nella tana del bianconiglio, con Undone 16 Settembre 2019 - 11:32

A qualcuno piace Caldo, City on a Hill e Undone nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.