L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Four Christmases batte Twilight negli Usa, dove floppa Australia

Di Federico

four_christmases poster

Una Festa del Ringraziamento davvero ricca.

Esordio con il botto per la commeda natalizia Four Christmases, che nei 5 giorni festivi americani sfiora i 50 milioni di dollari d’incasso, fermandosi a quota 47, dopo esserne costati incredibilmente 80, con un weekend da 32 milioni di dollari. Considerando il mese di Dicembre interamente a disposizione, è facile prevedere che il film superi agevolmente i 100 milioni di dollari, arrivando magari anche ai 150.

Dietro Four Christmases stupisce Bolt-Un eroe a 4 zampe. Dopo l’esordio deludente dello scorso weekend, il nuovo cartoon Disney riesce incredibilmente a guadagnare un +1.4% rispetto agli incassi del fine settimana passato, arrivando ai 67 milioni di dollari. 40 milioni sono arrivati negli ultimi 7 giorni, per un risultato obiettivamente difficilmente pronosticabile domenica scorsa. Che il passaparola, e le sale 3D con prezzi maggiorati, abbiano portato i frutti sperati?

Chi crolla, come facilmente previsto e prevedibile, è Twilight. Dopo l’esordio boom ello scorso weekend, il film della Hardwicke perde un buon 62%, arrivando comunque ai 120 milioni di dollari. Il tetto dei 200 è lontano e forse impossibile da raggiungere, ma perchè non sperare?

Calo leggerissimo invece per Quantum of Solace, che perde appena il 27%, tanto da arrivare ai 142 milioni di dollari, che diventano quasi 500 nel mondo, mentre Madagascar 2, che perde appena il 7%, tocca i 160 milioni di dollari.

Esordio quasi disastroso per Baz Luhrmann ed il suo kolossal storico, Australia. Il film nel weekend si deve accontentare di appena 15 milioni di dollari, arrivando ai 20 grazie agli incassi del mercoledì e del giovedì. Una partenza lenta, lentissima per il regista australiano, che difficilmente riuscirà a toccare i 100 milioni di dollari negli States. Essendone costati 140, è facilmente intuibile la portata del ‘flop’…

Da prendere con le molle gli incassi di Transporter 3, che arriva ai 18 milioni di dollari nei 5 giorni di programmazione, mentre continuano ad essere strepitosi i numeri di Milk. Il nuovo atteso film di Gus Van Sant, con solo 36 sale a disposizione, sfiora i 2 milioni di dollari, con una media per sala superiore ai 38,000 dollari. Dietro di lui l’altro “film caso” del momento, ovvero The Millionaire, con 3 milioni e mezzo di dollari incassati e una media per sala di 28,000 dollari.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Blacula: in arrivo il reboot della saga horror Blaxploitation 18 Giugno 2021 - 21:30

Il cult di William Crain tornerà in vita in una versione moderna, ambientata in una metropoli dopo la pandemia di Covid

The Witcher: Henry Cavill in un nuovo teaser della stagione 2 18 Giugno 2021 - 21:07

Henry Cavill ha condiviso su Instagram un nuovo assaggio della seconda stagione di The Witcher.

Julia Stiles debutterà alla regia con Wish You Were Here 18 Giugno 2021 - 20:45

La star della saga di Bourne e di Save the Last Dance e 10 cose che odio di te dirigerà a partire da un romanzo di Renée Carlino

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.