L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Australia: una pellicola esagerata e a caccia di Oscar?

Di peter

Mancano meno di due mesi all’arrivo nelle nostre sale di Australia, ma le recensioni oltreoceano continuano sempre a dire la stessa cosa. Il film è piaciuto, ma la maggior parte della critica ha sottolineato come il film di Baz Luhrmann non sia all’altezza del precedente Moulin Rouge!

Oggi vi mostriamo parte della recensione di Jeffrey M. Anderson di Cinematical, che sostiene che Australia è un prodotto con un solo scopo: vincere l’Oscar!

Ecco quello che il giornalista scrive:

“Con il suo precedente film, il regista Baz Luhrmann è riuscito quasi ad assaporare l’Oscar al miglior film, così come altri premi. Moulin Rouge! (2001) vinse due Oscar per i costumi e per la scenografia, ma quell’anno tutta la gloria fu ottenuta da altre cose. Adesso avrà di sicuro preso appunti; Il signore degli Anelli: La Compagnia dell’Anello ha fatto il pieno delle categorie tecniche, vincendo quattro Oscar e Black Hawk Down ne vinse altri due. Due drammi basati sulla malattia, A Beautiful Mind e Iris vinsero le categorie più importanti. L’anno successivo Luhrmann deve aver visto la cerimonia, nel momento in cui lo spavaldo Chicago vinceva come migliore Film e Roman Polanski come migliore regista per il suo dramma dell’Olocausto, Il pianista.

Quindi Luhrmann si è preparato per il suo quarto film, Australia. Forse il progetto era inizialmente concepito come un pop-western di 90 minuti incentrato su come guidare una mandria e salvare un ranch. Questa parte del film è, nel suo intero, luminosa, scorrevole ed eccitante… nonché divertentissima. Ma forse il regista ha in seguito deciso che quello non era abbastanza, o almeno non abbastanza per qualcuno che vuole vincere l’Oscar per la migliore regia. Quindi quei 90 minuti si fermano e si trasformano in un gigantesco dramma sullo sfondo della 2° Guerra Mondiale, arricchito da tanto grigio, bombe che vengono sganciate e cori di angeli. Tutto continua per un’altra interminabile ora. Ma questo sarà abbastanza per abbindolare l’Academy?”.
Sarà vero o meno?? Non ci resta che attendere il 16 gennaio 2009, il giorno in cui la 20th Century Fox distribuirà Australia, e giudicare noi!

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Bayside School: i fan di Selena Gomez furiosi per il revival, arrivano le scuse 30 Novembre 2020 - 16:45

La serie Bayside School è tornata con un revival su Peacock ed è stata accolta da una valanga di polemiche, legate al nome di Selena Gomez.

The Flash: fermate le riprese della stagione 7 per un caso di Covid 30 Novembre 2020 - 16:00

Un "membro della squadra" della serie è positivo e asintomatico

Se succede qualcosa, vi voglio bene: il corto animato che ha conquistato Netflix 30 Novembre 2020 - 15:15

Se succede qualcosa, vi voglio bene il corto animato Michael Govier e Will McCormack è da poco sbarcato su Netflix. È ispirato ad una storia vera? Ecco tutto quello che dovete sapere, la trama e il trailer.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.