L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Australia: una pellicola esagerata e a caccia di Oscar?

Di peter

Mancano meno di due mesi all’arrivo nelle nostre sale di Australia, ma le recensioni oltreoceano continuano sempre a dire la stessa cosa. Il film è piaciuto, ma la maggior parte della critica ha sottolineato come il film di Baz Luhrmann non sia all’altezza del precedente Moulin Rouge!

Oggi vi mostriamo parte della recensione di Jeffrey M. Anderson di Cinematical, che sostiene che Australia è un prodotto con un solo scopo: vincere l’Oscar!

Ecco quello che il giornalista scrive:

“Con il suo precedente film, il regista Baz Luhrmann è riuscito quasi ad assaporare l’Oscar al miglior film, così come altri premi. Moulin Rouge! (2001) vinse due Oscar per i costumi e per la scenografia, ma quell’anno tutta la gloria fu ottenuta da altre cose. Adesso avrà di sicuro preso appunti; Il signore degli Anelli: La Compagnia dell’Anello ha fatto il pieno delle categorie tecniche, vincendo quattro Oscar e Black Hawk Down ne vinse altri due. Due drammi basati sulla malattia, A Beautiful Mind e Iris vinsero le categorie più importanti. L’anno successivo Luhrmann deve aver visto la cerimonia, nel momento in cui lo spavaldo Chicago vinceva come migliore Film e Roman Polanski come migliore regista per il suo dramma dell’Olocausto, Il pianista.

Quindi Luhrmann si è preparato per il suo quarto film, Australia. Forse il progetto era inizialmente concepito come un pop-western di 90 minuti incentrato su come guidare una mandria e salvare un ranch. Questa parte del film è, nel suo intero, luminosa, scorrevole ed eccitante… nonché divertentissima. Ma forse il regista ha in seguito deciso che quello non era abbastanza, o almeno non abbastanza per qualcuno che vuole vincere l’Oscar per la migliore regia. Quindi quei 90 minuti si fermano e si trasformano in un gigantesco dramma sullo sfondo della 2° Guerra Mondiale, arricchito da tanto grigio, bombe che vengono sganciate e cori di angeli. Tutto continua per un’altra interminabile ora. Ma questo sarà abbastanza per abbindolare l’Academy?”.
Sarà vero o meno?? Non ci resta che attendere il 16 gennaio 2009, il giorno in cui la 20th Century Fox distribuirà Australia, e giudicare noi!


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Sasha Calle è Supergirl in un nuovo video dal set di Flash 20 Giugno 2021 - 13:00

La Supergirl di Sasha Calle spicca il volo in un video dal set di Flash, le cui riprese sono in corso a Londra. Inoltre, foto e video rivelano i dintorni di Central City.

Settlers: il trailer del western marziano con Sofia Boutella 20 Giugno 2021 - 12:00

Una famiglia di coloni nella frontiera marziana, alle prese con misteriosi sconosciuti che tentano di scacciarli dal loro insediamento

Virgin River: un assaggio della stagione 3, dal 9 luglio su Netflix 20 Giugno 2021 - 11:00

Il 9 luglio arriverà su Netflix la terza stagione di Virgin River, ecco un assaggio dei nuovi episodi.

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.