L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Quel Che Resta Di Mio Marito, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Quel che resta di mio marito Poster ITaliaRegia: Christopher Rowley
Cast: Joan Allen, Christine Baranski, Jessica Phyllis Lange, Tom Skerritt, Kathy Bates
Durata: 104 minuti
Anno: 2008

Se esiste un cinema giovanilistico che si fa forza su facili stereotipi e un basso spirito di identificazione per mettere in scena la glorificazione della normalità adolescenziale (se non spesso delle sue parti più mediocri e quindi più bisognose di legittimazione mitica), allora deve esistere anche un corrispettivo per il pubblico più anziano, quello over 60.

Quello che Resta di Mio Marito è un Thelma & Louise della terza età, segmento che negli Stati Uniti è molto affamato di racconti e narrazioni che ne esaltino le virtù e l’inarrestabile vitalità. Fatto sta che Quel Che Resta Di Mio Marito mostra un mondo positivo visto dagli occhi di una persona anziana (impagabile la figura del ragazzo che incontrano: un ribelle con lo skate e l’ipod ma in fondo un po’ un nipote ideale), irrimediabilmente cambiato ma in fondo ancora colmo di opportunità (non a caso c’è l’elemento casinò da tempo terra di conquista dei nonni). Un’America del grande sogno e dei grandi spazi degli anni ’60, totalmente priva di un’identità moderna ma preda di un retaggio da cinema addirittura antecendente a quegli anni.

Trasgressione da tinello e corteggiamenti tra vedove e vedovi ancora arzilli si susseguono mentre le tre amiche (prevedibilmente di caratteri complementari) attraversano il paese su una decappottabile, concedendosi deviazioni e improvvisazioni all’acqua di rose, versione ripulita di tutte le esperienze formative che da sempre sono l’essenza del road movie.

Certo alla fine anche le tre amiche di Quel Che Resta Di Mio Marito avranno imparato di più su se stesse (alla buon’ora!), ma l’impressione è proprio che si tratti di una grottesca formazione in extremis, forzata in tutti i sensi per compiacere il proprio pubblico. Sempre che si accontenti di vedere la propria età celebrata attraverso una grottesca imitazione di un’altra età.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Angel – Lo spin-off di Buffy è su Star e dovete recuperarlo subito! 8 Maggio 2021 - 20:00

Angel è da oggi parte del catalogo di Star su Disney+: una perfetta occasione per recuperare un cult!

Infinite: lo sci-fi thriller di Fuqua con Wahlberg salta i cinema e passa a Paramount+ 8 Maggio 2021 - 18:07

Un altro titolo fantascientifico salterà le sale: Infinite lo scifi thriller di Fuqua con Mark Wahlberg passa a Paramount+

The Space Cinema cerca nuove risorse per tutti i multisala del circuito 8 Maggio 2021 - 17:00

In vista della ripartenza del settore, dopo la chiusura di questi mesi, l’azienda ha aperto da poco nuove posizioni per coloro che vogliono lavorare all’interno dei multisala The Space Cinema.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.