L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

High School Musical 3: Senior Year, Zac Efron dice addio a Troy Bolton!

Di Federico

High School Musical 3 14

Quando parliamo di Zac Efron parliamo di Troy Bolton, ragazzo bello e bravo, nonché capitano della squadra di baseball dei Wildcats, dello stracult High School Musical. Ora Zac, insieme a Vanessa Hudgens, Ashley Tisdale, Corbin Bleu e al resto del cast, fa il suo ritorno in High School Musical 3: Senior Year, il terzo episodio della fortunatissima serie TV, e il primo che debutterà al cinema.

Con ancora indosso la sua famosa maglia di basket n. 14 dei Wildcats, Zac si racconta quest’oggi in questa ricca intervista, seguita da una serie di curiosità che forse non tutti conosceranno…

Sei davvero bravo nel basket come sullo schermo?

Assolutamente no! [Ride] Ho giocato per qualche anno a scuola e ricordo che a 11 anni partecipai a un campionato: lanciai la palla all’ultimo secondo, eravamo già al secondo tempo supplementare, e l’altra squadra segnò. In pratica feci perdere la partita alla mia squadra. Fu un momento terribile. Ma ora è tutto più facile perché è scritto nel copione se dobbiamo vincere o meno, quindi non mi devo stressare!

Cosa ci puoi raccontare a proposito di HIGH SCHOOL MUSICAL 3? E’ all’altezza dei film precedenti?

Il copione rende assolutamente merito ai Wildcats. E’ un po’ una sintesi delle loro vicende e tutti i personaggi hanno l’opportunità di ‘crescere’. Ci sono tante belle canzoni, la musica è molto eterogenea, rock, R&B e pop; ci sono numeri di gruppo, solisti, e duetti romantici. Spero che i fan lo apprezzino così come lo abbiamo appezzato noi.

“Bet on It” in HIGH SCHOOL MUSICAL 2 è una canzone molto diversa rispetto alle altre. Quali sono le canzoni di spicco in questo film?

C’è un numero bellissimo in cui io e Corby [Corbin Bleu] ci esibiamo in un cortile, fra la spazzatura! E’ stato il numero di danza più difficile della mia vita. Inoltre canto una canzone dal titolo “Scream”, una ballata rock, che parla dei momenti di confusione e delle decisioni difficili da prendere nella vita. Ci sono poi altre bellissime canzoni che Troy canta insieme a Gabriella, ma per ora non posso rivelare troppo!

Quale dei tre film che hai girato finora, è stato il più impegnativo, secondo te?

Sicuramente non sono un danzatore professionista. Da piccolo ho sempre fatto sport e non ero abituato a muovere il mio corpo nel modo giusto, quindi sono l’ultimo ad azzeccare le mosse. Infatti, alla fine di ogni scena, la troupe ripete sempre, “Okay, facciamone un’altra per Zac!” [ride]

Ricordi la prima audizione per il primo film?

E’ stata la più strana della mia vita! Infatti è durata 8 ore e si è svolta in due studi di Los Angeles. Abbiamo provato alcune scene, facendo coppia con partner diversi, per testare la nostra intesa, ho dovuto cantare da solo e in coppia, giocare a basketball, e ballare… Non ci siamo fermati per tutto il giorno.

E’ stato lì che hai incontrato Vanessa Hudgens per la prima volta?

Si. Siamo capitati insieme durante le prove e alla fine abbiamo fatto coppia fissa in quasi tutti i provini.

Quando ti sei reso conto che HIGH SCHOOL MUSICAL sarebbe diventato un successo sensazionale?

Quando un giorno mi ha chiamato un amico per dirmi di dare un’occhiata a iTunes: quando ho acceso il computer ho visto che HIGH SCHOOL MUSICAL era fra i 5 album più ‘scaricati’ online. Non riuscivo a crederci, anche perché mancava ancora una settimana dal debutto televisivo del film.

Quali sono gli aspetti positivi e negativi del successo?

Non considero mai a quelli negativi. Se penso agli altri lavori nel mondo, mi sento molto fortunato per quello che faccio tutti i giorni: cantare, ballare e stare con gli amici. E’ pazzesco che mi paghino pure, per questo.

Ti infastidisce l’attenzione dei paparazzi o gli articoli che appaiono sui giornali scandalistici?

Qualcosa può sfuggire di mano e non si è mai veramente pronti ad affrontare certe notizie, ma fa parte del gioco. In realtà la mia vita privata non è così interessante; quando non lavoro, faccio le cose che fanno tutti, e mi stupisce che qualcuno possa interessarsene.

Qual è la cosa più strana che hai letto a tuo riguardo?

Che ero morto! Sono rimasto davvero scioccato quando l’ho saputo! [ride} Mia madre invece è rimasta malissimo, quando l’ho chiamata per avvertirla.

Che rapporto hai con i tuoi fan?

Mi piace parlare con loro e mi trovo molto bene specialmente con i più giovani. Ricordo che da piccolo guardavo i film senza rendermi davvero conto della differenza tra un film e la vita reale, e restavo molto colpito dalle storie che vedevo al cinema o in televisione. Quindi mi commuove molto quando qualcuno mi dice che non solo ti apprezza come attore, ma che in qualche modo gli hai cambiato la vita. Alcuni ragazzi dicono: “Il vostro film mi ha ispirato, anche noi abbiamo messo in scena HIGH SCHOOL MUSICAL e io interpreto il ruolo protagonista”. Mi fa molto piacere sapere che sono stato d’aiuto a qualcuno in questo senso.

Hai sempre saputo che saresti diventato un attore di successo?

No, affatto. Ma non ho mai neanche desiderato diventare una star o farmi notare in modo particolare. Ho sempre amato recitare, mi diverte, e questa è la mia regola. I soldi in sé non mi interessano, voglio fare cose che anche a me piacerebbe guardare. Penso che sia necessaria anche molta fortuna, trovarsi nel posto giusto nel momento giusto.

Vanessa Hudgens ti ha descritto come un perfezionista. Ti ritieni tale?

Non saprei se definirmi un perfezionista, ma certamente mi piace dare il massimo quando faccio qualcosa. Ogni giorno bisognerebbe impegnarsi di più e cercare di migliorare. Non mi piace tornare a casa la sera pensando che avrei potuto girare meglio una certa scena. Cerco sempre di sfidarmi e di non impigrirmi.

Questo sarà il tuo ultimo film di HIGH SCHOOL MUSICAL. Che emozioni ti suscita?

Non sarà facile dirsi addio. Tutti noi abbiamo altri progetti futuri, altrettanto interessanti, anche se diversi, ma non credo che ci sarà mai più, nella nostra carriera, un progetto tanto divertente e spensierato come HIGH SCHOOL MUSICAL.

Zac Efron: Curiosità

Data di nascita: 18 Ottobre 1987

Sapevate che…?

Zac ha dovuto cambiare numero telefonico dopo il primo HIGH SCHOOL MUSICAL perché i fan lo tempestavano di telefonate.

Se non fosse diventato un attore, sarebbe stato…

“Un surfista”

Altri sport preferiti da Zac

Golf, roccia, snowboarding, calcio e sci.

L’attore che ammira di più

John Travolta, suo coprotagonista in HAIRSPRAY

“E’ l’uomo più simpatico che conosca, ha i piedi per terra ed è una persona ‘sana’”

I suoi oggetti più cari

Una collezione di palle da baseball autografate e una Mustang decappottabile che ha ereditato dal nonno

Cosa vuol dire secondo Zac essere un bravo ‘fidanzato’

“Essere rispettosi, accomodanti, comprensivi, e affettuosi”

Sapevate che…?

Zac e il suo coprotagonista di HIGH SCHOOL MUSICAL Corbin Bleu, sono andati a vedere il Mondiale di Calcio in Germania nel 2006.

Cosa pensa del fatto che la gente lo considera il ragazzo più famoso del mondo

“Ho paura che la gente, conoscendomi, possa restare delusa”

Il prossimo progetto

Il film indipendente

Me and Orson Welles

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Borderlands – Kevin Hart condivide una foto dal set e promette azione folle 13 Maggio 2021 - 15:30

Kevin Hart ha pubblicato una foto dal set di Borderlands, promettendo delle scene d'azione folli nel film di Eli Roth basato sul celebre videogioco.

Il Divin Codino – Trailer ufficiale per il film su Roberto Baggio, dal 26 maggio su Netflix 13 Maggio 2021 - 14:45

È disponibile il trailer ufficiale de Il Divin Codino, biopic dedicato a Roberto Baggio che uscirà il prossimo 26 maggio su Netflix.

Si vive una volta sola: il film di Carlo Verdone da oggi su Prime Video 13 Maggio 2021 - 13:45

Nel cast anche Anna Foglietta, Rocco Papaleo e Max Tortora

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.