L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Foto Gallery, Locandina e Trailer de L’uomo che Ama, nuovo film con Pierfrancesco Favino e Monica Bellucci

Foto Gallery, Locandina e Trailer de L’uomo che Ama, nuovo film con Pierfrancesco Favino e Monica Bellucci

Di Federico

Luomo che Ama Poster Italia

Avrà l’onore di aprire la 3° edizione del Festival di Roma, primo italiano a farlo, con tanto di red carpet e fotografi tutti per lui.

Parliamo de L’Uomo che Ama, ritorno in cabina di regia per Maria Sole Tognazzi, con  Pierfrancesco Favino, Monica Anna Maria Bellucci, Kseniya Rappoport, Marisa Paredes, Piera Degli Esposti e Michele Alhaique come protagonisti.

Questa la trama: Roberto è un uomo non ancora quarantenne che vive due storie d’amore diverse, in due momenti differenti nel tempo. Con Sara, vicedirettrice di un albergo del centro, e con Alba, che si occupa di allestimenti in una galleria d’arte contemporanea. Il gioco dell’amore lo porta a ricoprire nelle due storie ruoli opposti, a sperimentare sia la dolcezza sia la crudeltà dell’amore, e sopra ogni altra cosa la forza prepotente di un sentimento a cui nessuno riesce a resistere.

Una storia d’amore, di passione e di sesso tra un uomo e una donna, con un punto di vista per una volta maschile e non femminile, perché anche l’uomo sa amare…

Questo vuole dirci Maria Sole Tognazzi, dando a Pierfrancesco Favino il difficile compito di portare avanti questa fondamentale promessa. Diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatina “Silvio D’amico” e tra i fondatori dell’Actor’s Center, Favino è esploso in questi ultimi anni, incrociando spesso anche la sua strada con quella di Hollywood.

La prima esperienza con ‘la fabbrica dei sogni’ arriva con il disneyano Una notte al Museo, dove il nostro PierFrancesco veste i panni della statua ‘parlante’ di Cristoforo Colombo, accanto a stelle del calibro di Ben Stiller e Robin Williams.

Negli ultimi mesi lo abbiamo visto nel kolossal della Disney Le Cronache di Narnia: Il Principe Caspian, dove ottiene il ruolo di Lord Glozelle, generale a capo delle truppe del perfido Miraz, interpretato dall’altro nostro connazionale Sergio Castellitto, e nel contestato Miracolo a Sant’Anna di Spike Lee, dove veste i panni di un partigiano.

Il prossimo anno lo vedremo addirittura in Angeli e Demoni, sequel del Codice da Vinci firmato Ron Howard e con Tom Hanks super star, per quello che ormai è l’attore italiano più apprezzato e richiesto all’estero. Quindi si, tra Favino e la Bellucci, in questo caso la stella è proprio Favino!

Ma ora date pure un’occhiata al trailer e alla foto gallery… e diteci, cosa vi aspettate da questo film?

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Love, Death + Robots – Volume 2: il nuovo red band trailer della serie Netflix 10 Maggio 2021 - 21:00

La serie antologica animata di David Fincher e Tim Miller tornerà con otto nuovi episodi il 14 maggio

Videogames News: Il Futuro di Google Stadia, I Problemi di Returnal, Xbox in Perdita 10 Maggio 2021 - 20:35

Ecco come ogni settimana la nostra rubrica riguardante tutte le più interessanti notizie in arrivo dal mondo dei videogiochi!

Solos: Dal 25 giugno su Prime Video la serie antologica Amazon Original 10 Maggio 2021 - 20:15

In Italia arriverà il 25 giugno su Prime Video: Solos la serie antologica Amazon Original creata da David Weil, con Anne Hathaway e Helen Mirren

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).