L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Jet Li, l’ultimo maestro

Di Gabriele Niola

L’ultima generazione di grandi corpi del cinema d’arti marziali non vanta molti autentici combattenti ma più che altro molti corpi atletici, provenienti soprattutto dal ballo. L’ultimo della generazione dei performer di autentico kung fu per il momento sembra dunque Jet Li.

Le arti marziali di Jet Li sono autentiche nel senso più profondo del termine. Se Jackie Chan porta nei suoi film più ironici una componente iperbolica del combattimento data da movimenti inutilmente complessi, articolati e veloci che hanno finalità comiche straordinarie, Jet Li è essenziale e veritiero, non mente mai, non esagera e non cerca di stupire.

Il suo modo di stare davanti alla macchina da presa e di mostrare tutte le potenzialità del corpo è tra i più autentici e forse proprio questa caratteristica gli ha impedito di passare dallo stato di grande celebrità a maestro della trasposizione marziale al cinema. Forse proprio l’eccessiva fedeltà al modello originale è ciò che rende Jet Li meno “cinematografico” di tanti altri performer anche meno abili di lui.
Eppure la fama e la “forza” filmica delle movenze, dei gesti e delle sue evoluzioni sono incontestabili.

Star sia del cinema cinese che di quello di Hong Kong in ascesa per tutti gli anni ottanta, il protagonista di Once Upon A Time In China non può non approdare in America dove il suo rigore e la sua aderenza ad una supposta “realtà delle cose” è forse anche più apprezzato che in patria.
Con il quarto episodio della serie Arma Letale viene introdotto nel ruolo di un cattivo (modalità tipica hollywoodiana) ma poi subito dopo comincia la gavetta di serie B come si conviene ad ogni artista marziale che voglia lavorare nella mecca del cinema.

In patria poi nonostante abbia rifiutato il ruolo poi preso da Chow Yun Fat in La Tigre E Il Dragone ha comunque preso parte anche alla nuova era del wuxiapan, quella principalmente targata Zhang Yimou, con il ruolo da protagonista in Hero.
Ultimo rimasto dei veri maestri in un’era di ballerini forse proprio per questo ha recentemente dichiarato di aver chiuso con le arti marziali al cinema. Niente di più simbolico.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il Divin Codino – Trailer ufficiale per il film su Roberto Baggio, dal 26 maggio su Netflix 13 Maggio 2021 - 14:45

È disponibile il trailer ufficiale de Il Divin Codino, biopic dedicato a Roberto Baggio che uscirà il prossimo 26 maggio su Netflix.

Si vive una volta sola: il film di Carlo Verdone da oggi su Prime Video 13 Maggio 2021 - 13:45

Nel cast anche Anna Foglietta, Rocco Papaleo e Max Tortora

Doctor Strange 2 – Ci sarà un cameo di Ghost Rider? [RUMOR] 13 Maggio 2021 - 13:00

Gli ultimi rumor sostengono che Doctor Strange in the Multiverse of Madness includerà un cameo di Johnny Blaze, alias Ghost Rider.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.