L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Jackie Chan, il corpo della rivoluzione

Di Gabriele Niola

Che dire su Jackie Chan che non sia stato già detto? Che raccontare che non sia stato già raccontato? Cosa lodare che non sia stato già lodato?

Secondo solo a Bruce Lee quanto ad importanza nel mondo delle arti marziali al cinema Jackie Chan ha rispetto al maestro dei maestri un indubbio primato: i suoi film sono migliori. Certo si tratta di un confronto impari, Bruce Lee ne ha fatti 4 (completi) e Jackie circa una novantina (tra i quali si contano due di quelli con Bruce Lee protagonista in qualità di controfigura). Eppure se si devono guardare i film per i quali i due artisti marziali verranno ricordati è il secondo a godere di una filmografia più godibile.

Questo accade perchè Bruce Lee ha vissuto in un’altra era del cinema e non era tanto padrone dei film a cui prendeva parte. Jackie Chan invece ha vissuto l’era del boom economico della Cina (che si è tradotto anche in un boom cinematografico) e soprattutto ha vissuto il boom delle arti marziali nato proprio dai film di Bruce Lee, cosa che gli ha consentito di sperimentare di più avendo la mano più libera di chiunque altro prima di lui.

Assieme a Sammo Hung Jackie Chan ha cambiato definitivamente il concetto di arte marziale al cinema secondo una direzione che inconsapevolmente già Bruce Lee aveva intrapreso, quella della preminenza del corpo sul film.
Le arti marziali acquisendo personalità (o meglio corporalità) si svincolano così da un genere preciso (il che non vuol dire che lo abbandonino) e diventano materia in grado di finire nel cinema d’azione come in quello comico, in quello drammatico come nel western (si ha fatto anche questo in uno dei momenti più tristi della sua deriva hollywoodiana).

Ma il punto è che mutando in questa maniera, dovendosi adattare a continui nuovi scenari le arti marziali rendono ancora più evidenti le loro caratteristiche fondamentali, ciò che le rende tali. Ovvero la centralità del movimento e la presenza del corpo.

Per capire questo basta proprio guardare un film di Jackie Chan, guardare le sue evoluzioni incredibili e notare come tutto il film ruoti su quei momenti anche se non portano avanti la trama, notare come il godimento stesso dell’azione sfrenata non è dovuto neanche alle coreografie (comunque elaborate) ma alla straordinaria fisicità di Jackie Chan. Ecco il concetto di corpo!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office: Detective Conan incassa ¥5.9 miliardi, Evangelion supera Shin Godzilla, Demon Slayer supera i ¥39.9 miliardi 11 Maggio 2021 - 21:38

Confermato Demon Slayer al primo posto al box office mondiale dei film del 2020, Evangelion supera Shin Godzilla durante la Golden Week e diventa il film di maggior incasso di Hideaki Anno. In Giappone estese le restrizioni a causa della pandemia. I due film di Kenshin in arrivo su Netflix

David di Donatello 2021: trionfa Volevo Nascondermi, tutti i vincitori 11 Maggio 2021 - 21:30

È terminata la 66esima edizione dei David di Donatello, il più prestigioso premio cinematografico italiano. Ecco tutti i vincitori.

Kiefer Sutherland in una nuova serie di spionaggio su Paramount+ 11 Maggio 2021 - 21:00

La star di 24 e Designated Survivor tornerà in azione in una serie ideata da John Requa e Glenn Ficarra, produttori esecutivi di This Is Us

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.