Warning: getimagesize(http://static.screenweek.it/2008/8/25/Hancock-Poster-Italiano_mid.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 403 Forbidden in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Ancora Hancock al Boxoffice Italiano, ma volano anche i Coen

Ancora Hancock al Boxoffice Italiano, ma volano anche i Coen

Di Federico

Hancock Poster Italiano

Esordio strepitoso per i fratelli Coen con il loro Burn After Reading, arrivato a sfiorare Hancock.

Il film con Will Smith protagonista, dopo il boom dello scorso weekend, cala sensibilmente negli incassi, arruvando ad un totale di 9 milioni di euro. Il traguardo dei 15 sembra obiettivamente difficile da raggiungere, ma i 13 milioni dovrebbero e potrebbero arrivare.

Chi stupisce è invece Burn After Reading – A prova di Spia. La nuova commedia ‘cretina’ dei due geniali fratelli ha esordito al boxoffice italiano con quasi 2 milioni di euro, portando in sala oltre 300,000 italiani. Il ricco cast, i recenti premi Oscar, le ottime critiche e una filmogafia di culto hanno convinto molti italiani a dar fiducia ai due fratelli, ripagati dal botteghino.

Supera la fatidica soglia dei 15 milioni di euro, sfiorando i 16, Kung Fu Panda, autentico successo di questo inizio di stagione autunnale, mentre tiene e resiste Pupi Avati con il suo Il Papà di Giovanna, che arriva ai due milioni di euro. Ai due milioni e mezzo di euro ci arriva Un giorno Perfetto di Ferzan Ozpetek, mentre l’altro titolo veneziano in concroso, Il seme della Discordia, si avvicina lentamente e mestamente al milione di euro.

Da Venezia chi vola è l’incredibile Il pranzo di Ferragosto. Il passaparola e le critiche positive ricevute stanno letteralmente facendo volare questa pellicola a bassissimo budget, già premiata in laguna. Costato appena 50,000 euro, il film è arrivato a sfiorare i 900,000 euro, segno che una buona sceneggiatura può vincere su tutto, budget compreso.

Da segnalare infine il clamoroso flop di Star Wars: The Clone Wars, capace di non arrivare nemmeno ai 200,000 euro, segno che anche George Lucas, con queste benedette Guerre Stellari, ha davvero stufato, e il pessimo risultato di Pa-Ra-Da, applauditissimo dalla critica ma completamente snobbato dal pubblico italiano…

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

The Last of Us – La serie mostrerà dei flashback assenti dal videogioco 22 Maggio 2022 - 12:00

The Last of Us comprenderà alcuni elementi inediti, tra cui vari flashback assenti dal videogioco e la madre di Ellie.

I 30 anni di Alien 3: com’è invecchiato il divisivo sequel di David Fincher? 22 Maggio 2022 - 11:00

Sono passati trent'anni dall'uscita di quello che forse è il sequel meno originale della saga di Alien. Ma se la merita questa reputazione?

Spider-Man 4 – Il presidente di Sony Pictures è ottimista sul sequel 22 Maggio 2022 - 10:00

Tom Rothman spero di cominciare a lavorare su Spider-Man 4, e che gli attori torneranno nei rispettivi ruoli.

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?

Bang Bang Baby, episodi 6-10: una chiusura col botto (no spoiler) 16 Maggio 2022 - 14:45

Sì, anche il secondo blocco di episodi di Bang Bang Baby, la serie di Prime Video, merita assolutamente la visione.