L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Lo squalo (1975). Il FILM di paura.

Di Roberto

Lo squalo (Jaws, Usa 1975 – Avventura; 125′) di Steven Spielberg con Roy Scheider, Richard Dreyfuss, Robert Shaw, Lorraine Gary, Murray Hamilton, Carl Gottlieb.

Tratto dal romanzo di Peter Benchley (anche sceneggiatore assieme a Carl Gottlieb, che recita i panni di Meadows): ad Amity, località balneare del New England, uno squalo bianco fa strage di bagnanti. Uno sceriffo, un ittiologo e un pescatore lo sfidano a duello. Solo due torneranno.

Uno dei primi colpacci di Spielberg, e uno dei suoi capolavori. Si comincia con gli evidenti pregi tecnico-formal-stilistici: musica suggestiva, geniale e celeberrima di John Williams; regia senza sbavature e piena di estro; un inizio da antologia del cinema di paura; suspense straordinaria veicolata anche attraverso scene subacquee delle gambe dei bagnanti che faranno scuola; l’ottima scelta di celare, per tre quarti del film, le fattezze del bestione; interpreti azzeccatissimi. Sarebbe inutile continuare… Veniamo al contenuto: la sfida del Male (o della natura?) all’uomo può essere risolta solo con l’intelligenza, col pensiero e non con l’azione. Soltanto il finale, sorta di rilettura del viaggio dell’eroe di stampo western, è paragonabile ad una moderna Odissea e meriterebbe una vasta bibliografia. Grandissimo successo di pubblico, stranamente non sempre di critica. Ebbe tre seguiti, uno peggiore dell’altro, il terzo dei quali diretto dallo scenografo di questo Joe Alves (Joseph Alves jr. nei titoli di coda). Una battuta, quella del barracuda, da storia del cinema. Qualche inverosimiglianza etologica nel finale: chi se ne importa! Bello il titolo italiano, strepitoso quello originale (jaws significa fauci). Una locandina immortale. Nel 2000 la Universal ha fatto uscire per l’home video, per il 25° anniversario, l’edizione speciale che comprende, oltre al film, una serie di extra e un lungo making of. Le riprese con i veri pescecani furono girate, in parte in Australia, dai documentaristi e specialisti in materia Ron e Valerie Taylor. Per capire chi NON è Spielberg, vedere il documentario Il cinema di Steven Spielberg di Luigi Cozzi. Rifatto, in versione mignon, da Joe Dante: Piranha (1978).

Oggi, Giovedì 14 Agosto, Rete 4, Ore 21,10.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office USA: Testa a testa tra Old e Snake Eyes 23 Luglio 2021 - 18:52

Old e Snake Eyes a testa a testa al box office USA dopo la anteprime di giovedì sera, ma il podio potrebbe essere usurpato da Black Widow e Space Jam: New Legends

L’Esorcista: David Gordon Green conferma che il suo sarà un sequel diretto dell’originale 23 Luglio 2021 - 18:00

Come sappiamo, David Gordon Green è pronto per proseguire il suo percorso nel cinema horror con L'Esorcista.

Ciné 2021: i listini Adler e Warner Bros. nella giornata di chiusura 23 Luglio 2021 - 17:52

Si chiude la manifestazione per addetti ai lavori del settore cinema, con importanti anticipazioni per la nuova stagione

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.