L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Rogue – Il Solitario, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Regia: Philip G. Atwell
Cast: Jet Li, John Lone, Jason Statham, Devon Aoki, Luis Guzmán, Saul Rubinek
Durata: 103 minuti
Anno: 2007

Jet Li contro Jason Statham in un film chiamato (in originale) War, un instant classic annunciato.
Uno degli ultimi grandi maestri delle arti marziali al cinema messo a confronto contro l’ultimo di una lunga schiera di caratteristi che hanno incarnato il personaggio del picchiatore dai metodi spicci. La tecnica contro il cuore, la raffinatezza contro la rozzezza, il combattimento contro la lotta.
Una simile coppia può bastare, il film viene di conseguenza. No. Non è così. Non è mai così e il risultato parla chiaro.

Due sceneggiatori esordienti e senza esperienza di serie A e un regista che viene dai videoclip dove non ha particolarmente brillato. Questi dati dovrebbero parlare da soli.
Rogue – Il Solitario è banalmente modaiolo, girato con colori saturi, forte contrasto, colonna sonora usata come tappeto e non come contrappunto e panoramiche a schiaffo velocizzate. Non ci sono particolari idee e non c’è una visione forte di cinema, il che potrebbe anche essere un vantaggio dato l’obiettivo del film (la guerra tra Li e Statham) se la storia avesse un intreccio forte.

Invece la storia pure è molto modaiola, di stampo prettamente neo-hongkonghiana: un poliziesco immerso nella mafia che ne racconta la quotidianità con una forte partecipazione ai ruoli dei subalterni (una cosa – e rabbrividisco nel dirlo – che guarda a Johnnie To e Andrew Lau) e che si risolve alla fine con la più classica delle agnizioni, uno svelamento di identità nascoste e di scambio dei ruoli che abbiamo visto mille volte e che già John Woo sublimò anni fa con il definitivo (in questo senso) Face/Off.

Alla fine non c’è neanche questo confronto estremo. Statham fa Statham (duro, inglese e inarrestabile) e Jet Li fa Jet Li (freddo, preciso e implacabile), ma lo fanno separatamente. Nel desiderio di montare il confronto, di creare aspettativa per lo scontro finale si perde di vista la vera interazione tra i due che si incontreranno si e no 20 minuti in tutto il film.
Se proprio volevamo mettere a confronto Jet Li e Jason Statham non era meglio un bel buddy movie?


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Blacula: in arrivo il reboot della saga horror Blaxploitation 18 Giugno 2021 - 21:30

Il cult di William Crain tornerà in vita in una versione moderna, ambientata in una metropoli dopo la pandemia di Covid

The Witcher: Henry Cavill in un nuovo teaser della stagione 2 18 Giugno 2021 - 21:07

Henry Cavill ha condiviso su Instagram un nuovo assaggio della seconda stagione di The Witcher.

Julia Stiles debutterà alla regia con Wish You Were Here 18 Giugno 2021 - 20:45

La star della saga di Bourne e di Save the Last Dance e 10 cose che odio di te dirigerà a partire da un romanzo di Renée Carlino

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.