L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Hellboy:The Golden Army, la scelta del cast

Di

Hellboy - The Golden Army Selma Blair Liz Sherman Doug Jones Abe Sapien  The Chamberlain  The Angel of Death Ron Perlman	Hellboy

Dopo la prima parte pubblicata ieri, proseguiamo il nostro viaggio nel pressbook fatato di Hellboy: The Golden Army, con la scelta del cast!

Come sono arrivati a scegliere gli attori che poi vedremo sul grande schermo interpretare i nostri amati personaggi? Andiamolo a scoprire…

Hellboy non sarebbe stato Hellboy senza Ron Perlman come protagonista. Fortunatamente l’attore ha accettato di ritornare nei panni del suo eroe preferito, un personaggio che lui descrive come “uno zoticone completamente al di sotto delle sue possibilità e pigro… un bevitore di birra, un medio maschio americano che guarda il football e non ha nessun desiderio di essere un supereroe” spiega Perlman. Possiede per caso questi poteri commisurati al posto da dove viene e da chi è. La sua idea di giornata perfetta è pizza e birra e guardare i film dei The Three Stooges (I tre Marmittoni) e dei Fratelli Marx. I suoi poteri straordinari sono una coincidenza e non qualcosa alla quale lui aspiri.
Perlman non vedeva l’ora di lavorare di nuovo con il suo amato regista. Di del Toro, dice: “La profondità del suo intelletto e la conoscenza accumulata, basata sulla sua curiosità vorace di leggere qualsiasi cosa sul perché la gente ha bisogno di raccontare storie – inclusi tutti i tipi di mitologia di tutte le culture – è quello che lo contraddistingue.” Inoltre lui subisce, come il cineasta, la fascinazione del narrare questo tipo di storia. “Guillermo è un gran narratore perché capisce il bisogno che le persone hanno di tramandare favole e miti, oltre a guardare agli enormi errori che gli umani hanno commesso a causa delle loro fragilità e vulnerabilità.

Del Toro sapeva anche che Hellboy non sarebbe potuto ritornare in scena senza che la sua sarcastica, romantica compagna, Liz, fosse con lui per un altro giro di abbaglianti pirokinesie. La partner di Perlman nel combattimento contro il crimine è di nuovo l’attrice Selma Blair, l’unica che, secondo il regista e i produttori, può rendere giustizia a Liz. Del Toro dice: “Nel fumetto, Liz è sempre molto meditabonda, scura, molto distante; non è mai rilassata. Selma ha afferrato questo aspetto.
Blair ha rispettato il fatto che nei cuori dei fan del fumetto e del primo film Liz occupa un posto speciale. La pirocinetica è rimasta bellissima ma intoccabile da chiunque, per paura che lei possa incidentalmente ferire … fino a che non ha conosciuto Hellboy. Blair riflette: “Hellboy ha molti fan duri-a-morire, e noi tutti siamo grati del fatto che la loro devozione ci ha dato la possibilità di raccontare questa storia con Guillermo.”
Mentre la relazione di Liz e Red va avanti, i due hanno a che fare con la maggior parte dei problemi e degli screzi delle coppie… più dei numeri unici che ocorrono solo quando un demone in via di guarigione si innamora di una genera-fuoco. “Delle cose trascurabili, insignificanti vengono davvero amplificate quando si hanno dei superpoteri” ride Blair, il cui personaggio ha finalmente imparato a comprendere e usare l’energia pirocinetica che aveva minacciato chiunque le si avvicinasse. “Quando Hellboy e Liz litigano, non è solo ‘Ok, vado a farmi una passeggiata, ci vediamo dopo’” spiega l’attrice. “E’ più ‘Farò saltare in aria questa dannata cucina e ci vediamo dopo.’
A vestire di nuovo i panni del mangiatore di uova marce, la brillante e empatica creatura acquatica Abe Sapien è stato l’attore e specialista del movimento (mimo, contorsionista…) Doug Jones. Di questo personaggio del Toro dice: “Essendo mezzo pesce e mezzo mammifero, Abe possiede un unico lobo frontale. Un po’ come succede nei delfini, questo lobo può ricevere e trasmettere informazioni e immagini racchiuse in oggetti o persone. In termini di sapienza occulta, Abe è anche l’intellettuale del gruppo.

Prima e fino al suo primo film di Hellboy, il collaboratore di lunga data di del Toro si è creato una affascinante nicchia nella performance di strane creature. Negli ultimi tempi – sia nei panni di Pale Man che del protagonista di Il labirinto del fauno, che in quelli dell’intergalattico servitore a contratto Norin Radd in I Fantastici Quattro e Silver Surfer che in una serie di diavoletti in lotta con The Rock in DOOM – Jones si è tenuto occupato.
Anzitutto Jones è stato contento di confrontarsi di nuovo con Abe dato che, francamente “questa volta c’era molto più da fare.” L’attore riflette: “In questo film Abe prende molte più decisioni; il personaggio ha uno sviluppo… e questa volta maneggia anche un’arma.” Sorridendo Jones aggiunge: “Io con un fucile – è davvero divertente.”

Jones ha anche apprezzato il fatto che questo personaggio acquatico abbia finalmente avuto l’opportunità di provare il vero amore, questa volta per l’incantevole Principessa Nuala. L’unico problema è che lei è legata a suo fratello gemello. Jones riflette: “Quello che il primo amore non fa ad una persona, alla sua capacità decisionale…!!! Nell’adolescenza ci rende sciocchi. Abe attraversa un periodo della vita adolescenziale ed è bello avere la possibilità di rivivere e rivisitare quegli anni.”
Come se non fosse già abbastanza impegnativo interpretare Abe, un processo che ha richiesto cinque ore al giorno in sala trucco, Jones ha accettato di interpretare sia il grasso Ciambellano di corte che vive al servizio di Re Balor che l’elusivo, multi-alato Angelo della Morte, che da a Liz un aut-aut inimmaginabile. Il collega Perlman, membro del B.P.R.D., si complimenta con la versatilità di Jones nell’interpretare i ruoli: “Doug mi stupisce davvero. Lui è uno di quei tipi che più gli dai da fare più ti sorprendono. E’ un uomo umile, gentile e piacevole che non attira mai l’attenzione su di sé. Da il massimo in ogni ruolo e lo fa ogni volta. Se si fanno 30 ciac con Doug, saranno buoni tutti e trenta.
Per aggiungere al danno la beffa, i boss dell’agenzia di Washington hanno rifilato al B.P.R.D. un nuovo leader, uno capace di contenere i danni provocati dal fortuito ‘outing’ di Hellboy sull’agenzia. La squadra non può più nascondersi a Trenton, in New Jersey, sotto le mentite spoglie della Società per la Raccolta dei Rifiuti Super Pulito. Un tempo umano in carne e ossa, il Dottor Krauss esiste ora solo come gas ectoplasmico all’interno di una tuta di contenimento. Lui è un tipo ‘da protocollo’, e si aspetta la stessa cosa dalla sua squadra, specialmente da quel brontolone di Hellboy. Sfortunatamente per lui, ogni volta che emette un ordine con il suo incisivo accento tedesco, Hellboy ci vede rosso.
La voce di Krauss è di Seth MacFarlane, e i movimenti sono condivisi da John Alexander (che interpreta anche il Goblin di Bethmoora) e James Dodd. Dodd spiega l’aspetto del suo personaggio: “Johann sta in una tuta di contenimento, che sembra una di quelle mute da immersione fuorimoda, e ha una testa con una bolla di vetro sopra. Anni prima si è trasformato da umano a ectoplasma e ha creato questa tuta di contenimento così, in questa forma più umanoide, sarebbe stato più facilmente accettato dalla gente. Ha poteri speciali e può rianimare gli oggetti aprendo il cappuccio di un dito sui suoi guanti e rilasciando fumo ectoplasmico nel morto per poi fargli domande.” Curiosamente Dodd ha dovuto affrontare questo mondo guardandolo attraverso un vetro che ogni tanto si annebbiava.

A ritornare nei panni dell’agente del B.P.R.D. Tom Manning, il burocrate che vuole solo tenere Hellboy sotto controllo, c’è Jeffrey Tambor. Tambor, al quale non era permesso leggere fumetti da bambino, si è rifatto del tempo perduto in gioventù lavorando con del Toro. L’attore ha una sagace teoria sul motivo per cui questo personaggio fa presa sui fan: “Quello che mi piace di tutte queste creature è che sono convinto che noi tutti pensiamo di essere dei mostri… e ci amiamo immensamente. E’ una cosa che rimuoviamo ed è difficile. Per questo io non credo ci sia qualcuno che non è in grado di identificarsi con Hellboy. Siamo tutti Hellboy, Liz e Abe. Qualcuno di noi è Tom Manning. Grazie al cielo!
Tutto cambia per il B.P.R.D. dopo aver risposto ad un’emergenza in una casa d’aste dell’Upper East Side di Manhattan. Ogni membro della squadra viene portato allo stremo dalla catena di eventi cataclismatici sguinzagliati in quella piovosa notte di settembre da un incavolato figlio della terra: il Principe Nuada Silverlance, esule del Regno di Bethmoora. L’auto-proclamatosi rivoluzionario degli elfi, dei mostri e delle creature delle ombre ha vissuto delle briciole del mondo industrializzato mentre il suo amato pianeta avvizziva sotto padroni umani. Non è sempre stato così e il principe è determinato a cambiare gli equilibri di potere, anche se questo significa disobbedire a suo padre e mettere in pericolo la sua amata sorella gemella.
“Il principe è un cattivo straordinario perché è molto pericoloso ed è un gran combattente, ma ha anche una forte motivazione morale per quello che fa“ spiega del Toro. “Ho scritto la parte pensando a Luke Goss e lui è stato bravissimo.”
Goss che, per del Toro, ha vestito i panni del vampiro Nomak in Blade II, si è identificato con il Principe e si è allenato per renderlo un degno avversario. “Lui vuole riportare l’equilibrio“ dice Goss. “Io lo capisco. Vuole godersi il pianeta, non distruggerlo. Quando entra nella casa d’asta Blackwood, vede quelle persone lì sedute che non hanno la più pallida idea di quello che stanno cercando di comprare. Stanno vendendo la sua storia e questo lo offende.“
Il principe non è emerso con l’intenzione di scontrarsi con Hellboy, ma non importa. E‘ pronto ad attaccarlo sia fisicamente che psicologicamente. Nuada sa anche come raggiungere i meandri segreti dell’anima di Hellboy. In un momento cruciale, lo chiama e lo costringe a chiedersi chi sia veramente e a chi debba essere leale. “Guillermo, in questo film, ne ha fatte passare tante a Hellboy“ dice Perlman. “Alla fine Hellboy deve chiedersi il perché stia lavorando per un bureau che si dedica alla neutralizzazione di creature che sono in fondo del suo stesso genere.“

L’attrice inglese Anna Walton è stata scelta per interpretare la Principessa Nuala. Walton è stata attratta dal ruolo per l’opportunità che offriva di interpretare un personaggio diviso dalla sua stessa coscienza. L’attrice dice:“Tutti hanno una specie di diavoletto in un orecchio e un angioletto nell’altro. Il fratello di Nuala è il suo cuore e la sua passione. Da una parte lo ammira ma sa che deve sopprimere questo lato in sé perché non può essere. E‘ molto difficile per lei ma alla fine non lo lascerà vincere.“
Di Nuala, il produttore Levin dice: “Anna è fenomenale perché Nuala è un personaggio etereo che, nelle mani sbagliate, può fluttuare via. Ma Anna fa un lavoro magnifico tenendola ‚a terra‘ e rendendo anche plausibile che lei possa avere una realzione romantica con un pesce… voglio dire Abe Sapien”
L’attore John Hurt è stato ri-chiamato, per una scena che mostra un flashback chiave, nella parte del padre di Hellboy, il Professor Trevor Broom, mentre a Roy Dotrice è stato assegnato il compito di interpretare il rugoso sovrano di Bethmoora, Re Balor. Brian Steele si è unito al cast per interpretare quattro ruoli: il servitore/scagnozzo del Principe Nuada, il troll Wink; il Capo Cattedrale di nome e di fatto (un venditore ambulante che da alla Principessa Nuala un inestimabile dono di suo padre); la troll Fragglewump; e Cronie Troll. Un gran numero di mimi e attori del movimento hanno interpretato le varie creature, da venditori di pesce, girini e arti a affilatori di organi e macellai. Da notare, i macellai erano originariamente pensati come creature di sfondo ma alla fine sono diventate guardie necessarie del Re Balor.

To Be Continued…

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Journal for Jordan: Chanté Adams protagonista del nuovo film di Denzel Washington 23 Ottobre 2020 - 21:15

L'attrice affiancherà Michael B. Jordan nel film biografico

Scream 5: nuove foto dal set, Courteney Cox è di nuovo Gale Weathers! 23 Ottobre 2020 - 20:30

Le riprese di Scream 5 proseguono a Wilmington, nel North Carolina, ed ecco che arrivano nuove foto dal set con Courteney Cox, tornata ad interpretare il ruolo di Gale Weathers.

I mille volti di Sacha Baron Cohen, da Borat a Netflix 23 Ottobre 2020 - 20:05

Sacha Baron Cohen è tornato a interpretare il giornalista kazako Borat su Amazon Prime Video: ecco tutti i diversi volti dell'istrionico attore!

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).