L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Funny Games U.S., la recensione

Di Gabriele Niola

Funny Games Poster Italia 01Regia: Michael Haneke
Con: Naomi Watts, Tim Roth, Michael Pitt, Brady Corbet
Durata: 111 minuti
Anno: 2008

Innanzitutto una nota per chi conosce la versione originale del 1997 sempre di Michael Haneke di cui questo film è il remake: i due film sono assolutamente identici come aveva promesso il regista replica il suo film inquadratura per inquadratura, vestito per vestito, battuta per battuta.
Lo scopo di quest’operazione secondo il regista (che comunque non avrebbe voluto realizzarlo) è che in questo modo il suo film prodotto originariamente in Austria potrà arrivare ad un nuovo pubblico altrimenti irragiungibile: quello americano.

Chi conosce il cinema di Haneke sa che è un cinema del disagio, sa che vedere un suo film è come litigare ferocemente con lui. Haneke maltratta come può i suoi protagonisti, che poi sono i personaggi con cui si immedesimano gli spettatori e quindi per estensione i suoi spettatori. Non risparmia torture mentali, insulti e umiliazioni profonde. Nessuno come lui riesce ad infastidire senza mostrare.

Funny Games è stata una delle punte più esplicite di questo tipo di cinema. Una coppia borghese nella sua villetta sul lago riceve la visita di due bravi ragazzi all’apparenza che in realtà li tengono prigionieri con l’intento di ucciderli.

Haneke rivolta ad uno ad uno i miti e i valori borghesi: il cane, la sicurezza, la grande macchina, i bei vestiti, l’educazione, l’apparenza, lo sport, la casetta isolata, le armi, la difesa, il capofamiglia ecc. ecc. tutto diventa umiliazione, tutto è uno strumento che si rivolta contro i protagonisti.
Eppure non c’è violenza esposta in Funny Games, tutti gli atti di violenza avvengono fuori dallo schermo, Haneke non vuole dare soddisfazione allo spettatore mostrandogli una versione spettacolare e di intrattenimento della violenza, gli interessa unicamente il risultato: sottolineare l’impotenza dei protagonisti e quindi degli spettatori. L’unico atto violento che è mostrato è quello contro i torturatori, ma poi come si sa viene subito negato con un colpo di scena clamoroso che sottolinea ancor di più la volontà del regista, dittatore unico all’interno della sala, aguzzino degli spettatori.

Ma c’è anche in Funny Games un discorso sul cinema e sulla rappresentazione della violenza. Sulla realtà e la rappresentazione della realtà. Un discorso esplicito perchè portato avanti dai dialoghi dei due ragazzi e comunque di condimento alla fruizione di un’opera che mete in scena la corrispondenza diretta tra protagonsti/spettatori e torturatori/regista.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Odette Annable da Supergirl al reboot di Walker Texas Ranger 30 Ottobre 2020 - 21:30

L'attrice sarà Geri, barista e vecchia amica di Walker e della sua defunta moglie, nel reboot targato The CW

Revolver: il nuovo film di Andrew Stanton riunirà Ethan e Maya Hawke 30 Ottobre 2020 - 20:45

La star di Stranger Things sarà un'adolescente fanatica dei Beatles e reciterà accanto al padre

Halloween a casa: I migliori film da vedere in streaming 30 Ottobre 2020 - 20:00

Halloween barricati in casa? Le principali piattaforme di streaming online ci vengono in soccorso: ecco i nostri consigli!

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).