L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Clamoroso ritrovamento dei 30 minuti persi di Metropolis

Di Gabriele Niola

Dopo circa 60 anni di ricerche e 80 dall’ultima proiezione completo, quando ormai si erano sul serio perse le speranze, quasi a sorpresa sono stati ritrovati i circa 30 minuti creduti definitivamente persi di Metropolis, il film di Fritz Lang e per ironia questi sono ora in custodia a Buenos Aires presso l’istituto Murnau.
Si tratta senza alcun dubbio di una delle notizie cinematografiche più sensazionali dell’ultimo decennio.

Dopo infiniti tagli, rimontaggi, versioni diverse e dopo la rassegnata ma magnifica versione che si credeva dovesse essere definitiva del 2001 ora Metropolis sarà montato in maniera completa (dopo opportuno restauro delle scene in questione).

La storia vuole che il film fosse andato malissimo nella prima versione e per questa severamente sforbiciato e rimesso al cinema. Tra assenza di Lang dalla Germania, guerre e bombardamenti le parti tagliate non sono mai state trovate tutte, al pari della sceneggiatura originale, tanto che molti pezzi non sono mai stati chiariti fino in fondo e in tanti hanno dato una loro versione del film colmando come potevano i vuoti.
Celebre è quella di Moroder, molto nota per il sottofondo musicale anni ’80 e meno per il preciso lavoro filologico che aveva compiuto. Ma comunque la questione non era chiarissima fino appunto alla definitiva (si credeva) versione del 2001 nella quale la trama è ricostruita con una minuzia certosina.
Grazie a foto di scena e soprattutto al recupero della partitura originale della colonna sonora, che accanto allo spartito presentava delle notazioni relative agli eventi che dovevano accadere sullo schermo è stato ricostruito ciò che mancava.

Ora quelle scene, tra cui quella celebre (anche se mai vista) della fuga in macchina per la città, sono state trovate.
Un evento simile non accadeva da quando nel 1981 in un manicomio norvegese non fu ritrovato il negativo originale di La Passione di Giovanna D’Arco dopo 60 anni (anche lì) in cui si era guardato un film diverso, frutto del montaggio delle scene scartate fatto dallo stesso Dreyer a causa della perdita in un incendio di quello che si pensava essere l’unico negativo.

E il bello è che in entrambi i casi il film è un capolavoro lo stesso. In ogni versione. Oltre ogni montaggio, oltre ogni colonna sonora, oltre ogni intreccio di trama pasticciato. E’ solo per amor di cinefilia che si gioisce, perchè tanto noi il capolavoro già ce l’avevamo, non l’abbiamo mai perso. Con le nuove scene forse Metropolis sarà ancora un po’ meglio di com’è, ma l’essenza, ciò che lo rende incredibile, ovvero “difficile a credersi”, la sappiamo tutti qual è.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Snake Eyes – Una prima occhiata ai personaggi grazie alle action figure 13 Aprile 2021 - 13:15

Le action figure di Snake Eyes ci permettono di dare una prima occhiata a Storm Shadow, Baronessa, Scarlett, Akiko e all'eponimo protagonista.

What If…? La serie Marvel su Disney+ la prossima estate? 13 Aprile 2021 - 12:15

La serie Marvel What If…? arriverà su Disney+ la prossima estate? Secondo quanto rivelato da Hayley Atwell sì...

Starlight: Joe Cornish dirigerà l’adattamento del fumetto di Mark Millar 13 Aprile 2021 - 11:15

Il regista di Attack the Block racconterà la storia di Duke McQueen, un vecchio eroe in partenza per l'ultima grande avventura nel cosmo

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.