L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La classe operaia va in paradiso (1971). Elio Petri meets Gian Maria Volonté

Di Roberto

La classe operaia va in paradiso (Italia, 1971 – Drammatico; 125′) di Elio Petri con Gian Maria Volonté, Mariangela Melato, Salvo Randone, Mietta Albertini, Gino Pernice, Luigi Diberti.

Quando Ludovico Massa detto Lulù perde un dito in fabbrica, le sue idee sul cottimo (del quale fino allora era stato il campione) e sui sindacati mutano radicalmente: prima viene licenziato come scioperante oltranzista, poi riassunto grazie all’azione dei sindacati.

Apologo politico sulla condizione operaia come una delle tante possibilità esistenziali della più generale condizione umana: Petri guarda a Kafka e accentua la dimensione grottesca – grazie anche alla debordante prova attoriale di Volonté e a una messinscena disintegrata in stili e generi diversi – ed è ciò che rende il film spiritoso e acuto ancora oggi. Per il resto, la sceneggiatura (di Ugo Pirro) è piuttosto demagogica e molto farraginosa: ma caratterizzazioni da cinema di genere e dialoghi da commedia all’italiana sono del tutto riusciti. Grande colonna sonora di Morricone, il cui talento all’epoca era inesauribile. Vinse la Palma d’oro a Cannes, ex aequo con Il caso Mattei di Rosi (sempre con Volonté), e – colpa dei tempi – suscitò polemiche a non finire: il regista Straub dichiarò in pubblico, al termine di un festival dove il film fu presentato, che tutte le copie del film avrebbero meritato il rogo.

Oggi, Giovedì 5 Giugno, Rete4, Ore 3,25.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Articolo Succesivo

LEGGI ANCHE

Cary Fukunaga, una carriera imprevedibile da True Detective a No Time to Die 22 Settembre 2021 - 11:00

Ha esordito con un dramma in lingua spagnola per dirigere poi film in costume, serie TV epocali e film di guerra: ecco chi è il regista del nuovo Bond

Willie Garson è morto, aveva interpretato Stanford Blatch in Sex and the City 22 Settembre 2021 - 10:12

L’attore statunitense Willie Garson è morto, aveva 57 anni. Nel corso della sua carriera Willie Garson era comparso in oltre 50 film, ma il suo ruolo più famoso rimarrà quello di Stanford Blatch, interpretato nella serie televisiva Sex and the City dal 1998 al 2004.

Venom: La furia di Carnage – Lo scontro continua sul poster IMAX 22 Settembre 2021 - 10:00

I due simbionti si scontrano sul poster IMAX di Venom: La furia di Carnage, in uscita il prossimo 14 ottobre nelle sale italiane.

Star Wars: Visions, la recensione 21 Settembre 2021 - 18:00

In un Giappone vicino vicino: arrivano su Disney+ i corti anime di Star Wars.

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).

Guida pratica al mondo di Dune 14 Settembre 2021 - 9:15

Dai film ai videogiochi, da Star Wars a Miyazaki, tutto quello che è nato dal romanzo di Dune (che nessuno voleva pubblicare).