L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Hulk Spacca: entriamo nell’era dei crossover

Di

Hulk Spacca, si! Come è giusto e corretto che sia non tutti sono e saranno d’accordo, ma questo è il bello di avere a disposizione più voci con cui confrontarsi su questo e su altri film.

Soprattutto, però, è la Marvel che spacca perché finalmente, con questo film e con Iron Man ho avuto la sensazione di vedere sul grande schermo non tanto l’adattamento di un singolo fumetto o la trasposizione cinematografica di un super-eroe, quando di essere entrato in un universo di fumetti cinematografici che non sarà mai più lo stesso e che finalmente assomiglia a quell’Universo Marvel che tanto ho amato da ragazzino.

La storia dei fumetti sul grande schermo è lunga e si è fatta sempre più interessante da quando hanno cominciato ad arrivare anche autentici capolavori come Sin City, ma certo ha nei fumetti “super” il filone più divertente e che attira il maggior pubblico e con Iron Man e L’Incredibile Hulk ci troviamo di fronte ai primi due casi in cui la Marvel, che fino ad ora era stata “a guardare” come altri portavano sul grande schermo i suoi titoli e ad imparare, ha prodotto le sue creature… e si vede, nel bene e nel male!

Ai fumetti si perdonano, si devono perdonare, tante cose e quindi anche le note stonate che questi due film inevitabilmente hanno e che osservatori ben più dotati e critici dal palato più fine di me non mancheranno di elencare minuziosamente, ma questo poco importa, sono critiche che si possono fare anche ai fumetti, no?

Quel che più conta è che Iron Man è la prima, vera, divertentissima, tappa di un viaggio in un universo cinematografico Marvel che si fa ogni giorno più interessante. Una prima tappa cui segue un Incredibile Hulk che non solo è all’altezza, ma rilancia e crea un’attesa ancora maggiore per i prossimi titoli, lasciando intendere chiaramente che dall’era dei sequel entriamo nell’era dei crossover, in cui poco importa sotto quale titolo vedremo proseguire le avventure di Iron Man, ma quel che è certo è che vedremo pian piano tutto il mondo Marvel al cinema. Un’era in cui anche una goccia di sangue che cade (la seconda, dopo che avete visto il film mi piacerebbe sapere quale sarà il suo futuro secondo voi) non è certamente un caso!

Detto questo penso sia chiaro che Hulk ha divertito molto anche me! Condivido alcune delle obiezioni che potete leggere qui. Avrei voluto vedere anche io lo sviluppo di una subplot brasiliana con Débora Nascimento che anche secondo me è vittima di tagli che avranno anche fatto litigare Norton con la produzione. Ma 80 minuti in più staranno sicuramente meglio in un Director’s Cut perché se il film ha un difetto, dal mio punto di vista, è di essere un po’ lento nella parte centrale. Altra carne sul fuoco, che a me ad esempio non sarebbe certo dispiaciuta, avrebbe fatto soffrire il film in un modo che non merita, perché allo scontro finale, non sacrificato come è invece quello di un Iron Man che si regge soprattutto su un eccezionale Tony Stark, è bene arrivare con l’attenzione a mille e goderselo tutto!

I cameo a me sono piaciuti. E’ vero che quello di Stan in Iron Man è di altro livello, ma questo è comunque uno dei migliori e quello di Ferrigno mi ha quasi commosso. Davvero ottimo Tim Roth mentre, spiace dirlo, William Hurt è il meno convincente di tutti.

E comunque lo scontro finale vale il film e vale Hulk, tanto che per quanto mi sia divertito con Iron Man, il suo protagonista e soprattutto la sua armatura il mio voto sul sondaggione Iron man contro Hulk continua ad andare a Hulk!

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il trailer di Willy’s Wonderland: Nicolas Cage contro gli animatronics indemoniati! 15 Gennaio 2021 - 21:00

Arriverà il 12 febbraio in USA, sia al cinema che on demand, l'horror diretto da Kevin Lewis

Providence: su Peacock una nuova serie dagli autori di You 15 Gennaio 2021 - 20:15

Tratta da un romanzo di Caroline Kepnes, la serie sarà sviluppata da Sera Gamble per la piattaforma di NBCUniversal

Heart of Stone: Netflix compra l’action con Gal Gadot 15 Gennaio 2021 - 19:30

Il film mira a lanciare un nuovo franchise di spionaggio ed è scritto dallo sceneggiatore di The Old Guard

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.