L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Prima ti sposo poi ti rovino (2003). Commedia Coen.

Di Roberto

Prima ti sposo poi ti rovino (Intolerable Cruelty, Usa 2003 – Commedia; 100′) di Joel Coen con George Clooney, Catherine Zeta-Jones, Geoffrey Rush, Billy Bob Thornton, Julia Duffy, Irwin Keyes.

Il givoane avvocato divorzista Miles Massey vince cause su cause, tutte improbabili e apparentemente impossibili; ma quando incontra la bella Marilyn Rexroth, maliarda che sposa riccastri da “incastrare alla grande”, se ne innamora e si ficca consapevolmente nei guai.

I fratelli Coen procedono nella loro personale rivisitazione dei generi hollywoodiani, prendendo di mira, stavolta, la sophisticated comedy vecchio stampo (e, di riflesso, la commedia sentimentale “alla Hugh Grant” che va di moda ultimamente) e il film giudiziario in un colpo solo: ma la parodia della parodia e la mise en abyme postmoderna e abilmente truffaldina, tipiche del duo, dà la sensazione di incepparsi su un’idea di comicità volutamente stantia, d’accordo, ma non per questo efficace o coinvolgente. Il film risulta così un collage di scenette in cui è evidente tutta la fredda e anteriore costruzione a tavolino, talvolta azzeccate (una per tutte, la morte/suicidio del killer Joe Fischietto) spesso innocue e prevedibili: ma se, per una volta, la sceneggiatura non è memorabile, spiace vedere, in un film dei Coen, una messinscena così anonima, poco cinefila e poco ricercata, dove gli elementi bizzarri e lo studio dei comportamenti umani (come l’ossessione di Clooney per la bianchezza dei propri denti) non si fondono e non arricchiscono l’abituale ricerca realistica di ambienti e personaggi. I due interpreti, nonostante ciò, sono smaglianti e disinvolti (e Clooney comico lo vorremmo rivedere più spesso) e spesso riescono nel miracolo di far dimenticare la totale inutilità di un film del genere: scegliere la Zeta-Jones perché tutti sanno qual è il suo reale contratto matrimoniale con Michael Douglas, comunque, non è certo indice di ironia metacinematografica. E il tanto celebrato surrealismo coeniano è ormai pago di situarsi a metà fra quello, irraggiungibile, di Wes Anderson (si veda la scena in cui uno svogliato Clooney gioca a tennis da solo contro la macchina lanciapalline) e quello, banalmente commerciale ma capace di tocchi arguti, di Steven Soderbergh (la parte ambientata a Las Vegas sembra tolta di peso da Ocean’s Eleven). Il titolo italiano è un’offesa all’intelligenza del pubblico, è vero, ma purtroppo restituisce in pieno la gratuita frivolezza dell’intero film.

Oggi, Giovedì 23 Maggio, Canale 5, Ore 23,20.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Blacula: in arrivo il reboot della saga horror Blaxploitation 18 Giugno 2021 - 21:30

Il cult di William Crain tornerà in vita in una versione moderna, ambientata in una metropoli dopo la pandemia di Covid

The Witcher: Henry Cavill in un nuovo teaser della stagione 2 18 Giugno 2021 - 21:07

Henry Cavill ha condiviso su Instagram un nuovo assaggio della seconda stagione di The Witcher.

Julia Stiles debutterà alla regia con Wish You Were Here 18 Giugno 2021 - 20:45

La star della saga di Bourne e di Save the Last Dance e 10 cose che odio di te dirigerà a partire da un romanzo di Renée Carlino

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.