L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Intervista a Patrick Dempsey e Michelle Monaghan

Di peter


S’intitola Un amore di testimone, la nuova commedia romantica diretta dal britannico Paul Weiland (regista di svariati episodi di Mr.Bean) ed interpretata da Patrick Dempsey (Grey’s Anatomy) e Michelle Monaghan (Kiss Kiss, Bang Bang ed il più recente Gone Baby Gone).

Nel film Dempsey è Tom, ricco e affascinante sciupafemmine che s’innamora senza preavviso della sua migliore amica Hannah (Monaghan). Sarà troppo tardi… lei, infatti, gli chiederà di farle da damigello d’onore per le sue nozze in Scozia. Ce la farà Tom ad impedire il matrimonio ed a conquistare l’amore dell’amica?

Abbiamo incontrato a Roma i protagonisti del film:

Signor Dempsey, non crede la trama di questo film sia abbastanza esagerata?
Assolutamente sì! La sfida, però, sta proprio nel realizzare qualcosa di nuovo: una certa freschezza per ravvivare questo genere. È ovvio che quello che succede è inverosimile, ma si tratta di quello che ciascuno di noi desidera e vorrebbe: avere al fianco qualcuno da amare e con cui vivere felice. Probabilmente è proprio questa la ragione per la quale andiamo a rifugiarci al cinema.

Signora Monaghan, può raccontarci la sua esperienza su questo set romantico. Siamo abituati a vederla in ruoli movimentati tipo Mission Impossible o drammatici come in Gone Baby Gone. Qual è il ruolo che le piace di più: action o eroina romantica?
Sono davvero felice di aver potuto interpretare questi film diversi. Si tratta dei vari aspetti del mio carattere: l’azione, il lato divertente e ironico, la storia d’amore e il dramma. Sono orgogliosa per i film che ho realizzato e per le persone con cui ho lavorato, è stata una grande opportunità. Voglio avere una carriera lunga e continuerò a mettermi alla prova.

Signor Dempsey quali sono i modelli cinematografici a cui s’ispira?
Buster Keaton mi piace moltissimo. Adoro la sua fisicità e la sua intelligenza nel costruire le scene. Anche Cary Grant mi piace nelle commedie romantiche. Le commedie contemporanee non mi piacciono davvero tanto: mancano di cuore.

Ci può parlare della differenza tra set cinematografico e televisivo?
È difficile costruire un personaggio in televisione perché non hai idea di quello che farai. Sei totalmente uno strumento dello sceneggiatore. Al cinema è diverso: è più facile. Anche se in questo film è stata una costruzione work in progress. Abbiamo cercato di lavorare su tanti dettagli che lo script non menzionava.

Ci può parlare di questo suo ritorno al cinema dopo anni di televisione in Grey’s Anatomy?
È sorprendente vedere come un successo televisivo possa aprirti tutte le porte e ti dia la possibilità di girare film per il cinema… e ho anche fatto il modello per Versace! È stata un’esperienza fantastica e divertentissima. Su quei set ho perfino avuto la possibilità di lavorare direttamente con mia moglie (la truccatrice Jill Fink, N.d.R.). Eravamo insieme giorno e notte.

Signora Monaghan, ci parli dell’imminente progetto intitolato Eagle Eye, nato da un’idea di Steven Spielberg e da lui stesso prodotto…
Si tratta di un action pieno di effetti speciali che ho interpretato insieme a Shia LaBeouf. Nel film lui viene rapito da un gruppo di terroristi che lo costringe all’addestramento. Io sono una mamma single che lo aiuterà ad uscirne. Steven Spielberg era spesso presente sul set: io ero emozionantissima di lavorare al fianco di una vera leggenda come lui. È stato un sogno che diventava realtà. Una vera esperienza incredibile!

Vi ricordiamo che Un amore di testimone arriverà nei cinema italiani da giovedì 12 giugno, distribuito dalla Sony Pictures.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Black Widow – Nuovi poster per il cinecomic con Scarlet Johansson 12 Giugno 2021 - 21:00

Sono disponibili quattro suggestivi poster di Black Widow targati RealD 3D, Dolby Cinema, Screen X e IMAX. Inoltre, Cate Shortland parla dei riferimenti per il film.

It’a A Sin – Recensione della imperdibile serie LGBTQIA+ inglese divenuta già un cult 12 Giugno 2021 - 20:00

It's a Sin stupisce continuamente e rende di nuovo attuale una pagina di storia troppo raramente ricordata: ecco la nostra recensione della imperdibile (non solo per gli appartenenti al mondo LGBT+) serie inglese!

Loki – Una featurette dedicata al personaggio di Gugu Mbatha-Raw 12 Giugno 2021 - 19:00

La giudice Ravonna Renslayer di Gugu Mbatha-Raw è al centro di una nuova featurette di Loki, i cui episodi escono ogni mercoledì su Disney+.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.