L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Velocità massima (2002). Ce ne vuole per correre…

Di Roberto

Locandina film

Velocità massima

(Italia 2002 – Commedia; 111′) di Daniele Vicari con Valerio Mastandrea, Cristiano Morroni, Alessia Barela, Ivano De Matteo, Massimiliano Dau, Ennio Girolami.Stefano ha un’autofficina a Ostia; Claudio aspira a fare il meccanico: si incontrano e, tra gare truccate e donne altrui, fanno amicizia. Almeno per un po’.

Romanità tamarra, spirito fricchettone lievemente anarchico e antiquato nonostante l’estetica da videoclip postmoderno, filosofia spicciola e qualunquista, maschilismo imperante abbastanza irritante (le donne sono sempre e comunque “facili prede” e l’amicizia viene prima dell’amore, forse per la paura della maggiore responsabilità che questo comporta), sesso e motori, cafonerie e colonna sonora fracassona a manetta, stereotipi banali: un film di genere come non se ne vedevano da anni, a metà fra Fast and Furious e Taxxi, piacione e inizialmente piacevole e tutto sommato onesto, poi più ripetitivo, povero e comunque scontato quando si tratta di analizzare sentimenti e psicologie. Sull’orlo del trash da culto, con rischio di pericolosa immedesimazione e una certa ruvidezza efficace nel fotografare una generazione di italiani povera di ideali. Uno spaccato generazionale pieno di facili ribellismi, di citazioni (Gioventù bruciata, ovviamente) , di perdenti e di degrado urbano. Un film romano per i romani, che vuol dare un colpo al cerchio e uno alla botte ma fallisce nei nobili propositi e affonda nei tentativi di critica sociale: l’esordiente Vicari affronta la fiction come fosse un documentario antropologico ma si addentra in territori forse troppo grandi e ammette di essersi ispirato, lui che non ama né conosce il cinema di genere, ai videogiochi della Playstation per le scene di racing cars. La riscoperta di una certa (sotto)cultura di genere non può far che bene all’asfittico cinema italiano di oggi, ma ci vuole più coerenza e coraggio. Dedicato alla memoria di Guido Aristarco (professore – e amico – di Vicari) e di sua moglie Teresa.

Oggi, Mercoledì 30 Aprile, Rete 4, Ore 23,45.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Se succede qualcosa, vi voglio bene: il corto animato che ha conquistato Netflix 30 Novembre 2020 - 15:15

Se succede qualcosa, vi voglio bene il corto animato Michael Govier e Will McCormack è da poco sbarcato su Netflix. È ispirato ad una storia vera? Ecco tutto quello che dovete sapere, la trama e il trailer.

Mosul: arriva su Netflix il nuovo film di guerra prodotto dai fratelli Russo 30 Novembre 2020 - 14:30

Mosul è da qualche giorno disponibile su Netflix. Ecco tutto quello che dovete sapere sul film di guerra prodotto dai Fratelli Russo, la trama, il trailer, il cast.

Doctor Who: il trailer dell’episodio speciale Revolution of the Daleks 30 Novembre 2020 - 13:45

Il 2021 sarà inaugurato da un nuovo episodio speciale di Doctor Who. Ecco il trailer di Revolution of the Daleks.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.