L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Step Up 2, la recensione in anteprima

Step Up 2, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

step-up-2-locandina.jpgRegia: Jon Chu
Cast: Briana Evigan, Robert Hoffmann, Will Kemp, Cassie Ventura, Adam Sevani
Durata: 98 minuti
Anno: 2008

Difficile dire se i sequel debbano essere tutti così o se la decisione di rendere il secondo capitolo di Step Up una revisione antitetica del primo non sia solo un espediente per riciclarne i medesimi meccanismi che si sono rivelati vincenti al box office. Ma almeno non ci sono dubbi sul fatto che è diretto molto meglio contro ogni aspettativa!

L’unico punto in comune dei due film è la figura di Tyler che nel primo è protagonista di una lotta per entrare nella scuola di danza prestigiosa, nonostante le sue origini in strada, e nel secondo introduce la protagonista, sempre proveniente dalla danza di strada, in una scuola prestigiosa. Ciò che cambia è che stavolta sarà lei a portare gli studenti di ballo nelle strade per dimostrare non più ai baroni che la danza in strada ha una dignità ma a coloro che stanno in strada che il loro ballo si può contaminare con ciò che si impara nelle scuole.

Inezie si dovrebbe dire, le dinamiche e le strategie di racconto sono le medesime che sono poi le stesse di Saranno Famosi, la scuola, gli amici, i corsi, la rivalità professionale e artistica e il rapporto con la vita privata. In Step Up 2 non si va molto più in là del canonico con la trama, i suoi risvolti e i colpi di scena. Chi si deve ravvedere si ravvedrà, chi deve tornare sui suoi passi lo farà e chi ha una seconda occasione la sfrutterà.

E’ semmai sul piano della regia che insospettabilmente il film si eleva sopra la media del suo genere e forse anche giustamente. Se infatti film come Step Up devono colpire per qualcosa questo qualcosa deve essere il modo in cui riprendono il ballo, la visione che danno di quella forma d’arte e della contrapposizione che c’è (o non c’è) tra le sue diverse dimensioni (scolastica e di strada).

Sequenze come quella iniziale in metropolitana, quella delle immagini rubate in cui alcuni protagonisti si riprendono mentre ballano dietro un altro di loro a sua insaputa o ancora quella in cui con un rapido montaggio vengono mostrati tutti gli studenti meno integrati della scuola non sono cose che si vedono tutti i giorni. O se non altro non sono cose che si vedono tutti i giorni realizzate così bene.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Castlevania – Prime immagini della stagione 4 28 Novembre 2020 - 19:38

Trevor Belmont e Sypha Benades raffigurati nelle prime immagini della quarta stagione della serie animata Castlevania, prossimamente su Netflix

Soul – La nuova featurette celebra l’idea di comunità 28 Novembre 2020 - 18:00

La nuova featurette di Soul - da Natale su Disney+ - contiene svariate scene inedite, e celebra l'importanza della comunità in cui Joe è cresciuto.

Hawkeye – Le riprese dalla prossima settimana a New York 28 Novembre 2020 - 17:00

A Brooklyn sono apparsi dei cartelli che annunciano l'inizio delle riprese in esterni di Hawkeye a partire da mercoledì 2 dicembre.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.