L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La Zona, recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

la-zona-locandina.jpgRegia: Rodrigo Plà
Cast: Daniel Giménez Cacho, Maribel Verdú, Carlos Bardem, Daniel Tovar, Alan Chávez, Mario Zaragoza, Marina de Tavira
Durata: 97 minuti
Anno: 2007

La sinergia ispanico messicana da tempo produce ottimi exploit e non fa eccezione La Zona, variazione all’europea (come approccio) di una tematica e una trama tipicamente statunitensi.

In una città immaginaria una zona altamente borghese con villette a schiera, pratini curati, cani e bambini che vanno a scuola in divisa è separata da una zona altamente disagiata da un muro simile a quello di Berlino, dotato di filo spinato, pedaggi e guardie armate. Una notte la caduta di un cartellone pubblicitario rompe un pezzo di muro e permette ad alcuni ragazzi della parte povera di penetrare in quella ricca, ovviamente le cose non andranno per il meglio.

Se la morale rigidamente proletaria del film è che la classe borghese è prigioniera della paura, incapace anche solo di prendere le decisioni migliori e destinata a compiere atti che vanno oltre le volontà individuali, la realizzazione è decisamente più sapiente.

Girato con toni da thriller e con un gusto molto particolare per lo schieramento dello spettatore La Zona è un ottimo film capace di parlare ancora di temi abusati ma dipingendo figure che non sono la piatta riproposizione dei personaggi che già hanno agito nei film del genere, bensì individui nuovi e più complessi.

La Zona, realizzato impeccabilmente e con una sobrietà rara per il genere ma apprezzabilissima, ha infatti l’arma in più di personaggi dal primo all’ultimo credibili e mai stupidi, anche quando rappresentano necessariamente gli eccessi.
Colmo di sfiducia sociale e incapace di riservare una salvezza per nessuno (nessuno è completamente innocente) Rodrigo Plà, dà un vero cazzotto nello stomaco dello spettatore, io almeno sono uscito furente con i personaggi. Quei film in cui vorresti entrare e pestare a sangue tutti quanti per insegnargli a non essere violenti.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Friends: arriva il set LEGO dedicato agli appartamenti della serie 12 Maggio 2021 - 13:45

LEGO continua a fare la gioia di tutti i fan di Friends. L’azienda danese ha dedicato un set agli iconici appartamenti della serie cult, andata in onda tra il 1994 e il 2004.

Amber Heard continua a ricordarci che tornerà in Aquaman 2 12 Maggio 2021 - 13:00

Amber Heard addormentata con il costume di Mera in una vecchia foto dal set di Aquaman: l'attrice ci rammenta che tornerà nel sequel, nonostante le polemiche di alcuni fan.

È morto a 106 anni Norman Lloyd, addio ad una leggenda di Hollywood 12 Maggio 2021 - 12:46

Norman Lloyd è morto il 10 maggio, alla veneranda età di 106 anni. Regista, attore, produttore nel corso della sua carriera aveva collaborato con grandi nomi come Orson Welles, Charlie Chaplin e Alfred Hitchcok.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.