L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La seconda volta non si scorda mai, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

la-seconda-volta-locandina.jpgRegia: Francesco Ranieri Martinotti
Cast: Alessandro Siani, Elisabetta Canalis, Marco Messeri, Francesco Albanese, Enzo De Caro, Miriam Candurro, Niccolò Senni, Fiorenza Marchegiani, Clara Bindi, Sergio Solli, Paolo Ruffini
Durata: 100 minuti
Anno: 2007

Con un titolo dalla doppia valenza (sia inerente alla trama che al fatto che è il secondo film di Alessandro Siani) il comico napoletano ripropone il personaggio dell’uomo romantico e vittima degli eventi, trascinato da passioni ordinarie ma totalmente in balia delle donne, ruolo che è un po’ la cifra della più semplice commedia romantica italiana recente.

Il paragone più facile e scontato che viene da fare è quello con Pieraccioni. Il film di Siani infatti somiglia molto alle commedie di buoni sentimenti e di poesia a basso costo (e basso valore) del comico toscano, entrambi utilizzano il facile espediente della voce fuoricampo per comunicare i sentimenti del protagonista, vera guida all’interpretazione dei significati del film, per entrambi dunque la voce fuoricampo più che narrare semplicemente spiega e pontifica su temi quali amor, vita e donne.

Anche qui come nei film di Pieraccioni l’umorismo è spesso slapstick e dovuto al fatto che il protagonista è imbranato, si trova sempre in situazioni imbarazzanti a causa della sua buona fede e ha solo poche volte degli sfoghi (sempre comunque moderati) di rabbia che risultano quindi ancor più divertenti. Ma a La Seconda Volta Non Si Scorda Mai mancano il ritmo e i comprimari delle commedie pieraccioniane e si sente.

Ma oltre al comico toscano c’è altro. C’è anche il più ovvio e scontato rimando a Troisi nella visione di mondo di Siani, cioè come si diceva all’inizio un mondo dove l’uomo pieno di romanticismo è totalmente in balia delle donne, smarrito e inevitabilmente “in attesa” dello sbloccarsi della situazione, preda di un ruolo che è vittima dell’ormai definitiva emersione del femminismo e quindi dell’emancipazione della donna.

Oltre a questo non c’è altro che non siano i soliti colpi di scena prevedibili e il solito campionario umano di contorno, nemmeno particolarmente divertente. Forse allora, tra le tante, la pecca più grave è proprio questa: la mancanza di un umorismo propriamente detto.
Il film non fa ridere, se non fosse per qualche episodico acuto dovuto più che altro a Marco Messeri e la famiglia toscana che ad un certo punto irrompe, il film non strapperebbe nemmeno un sorriso.

E se ad una commedia che già propone una visione consolante e melensa del mondo, dove ogni torto è riparato, dove ognuno trova l’anima gemella, dove tutti alla fine sono buoni e si vogliono bene nonostante non sembri e dove tutti raggiungono ciò che desiderano, gli si levano ritmo e l’umorismo…

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

È morto a 106 anni Norman Lloyd, addio ad una leggenda di Hollywood 12 Maggio 2021 - 12:46

Norman Lloyd è morto il 10 maggio, alla veneranda età di 106 anni. Regista, attore, produttore nel corso della sua carriera aveva collaborato con grandi nomi come Orson Welles, Charlie Chaplin e Alfred Hitchcok.

Becoming Elizabeth: svelato il cast del royal drama targato Starz 12 Maggio 2021 - 12:00

Sono iniziate le riprese di Becoming Elizabeth, il nuovo royal drama targato Starz che racconterà i primi anni del regno di Elisabetta I. Ecco il cast.

Mission: Impossible 7, Tom Cruise rompe il silenzio sulla sua sfuriata 12 Maggio 2021 - 11:15

L'attore e produttore ha commentato l'episodio: "Ho detto quello che ho detto"

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.