L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Il Matrimonio E’ Un Affare Di Famiglia, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

matrimonio-locandina.jpgRegia: Cherie Nowlan
Cast: Brenda Blethyn, Khan Chittenden, Emma Booth, Frankie J. Holden, Rebecca Gibney, Philip Quast, Russell Dykstra, Katie Wall, Richard Wilson [II]
Durata: 109 minuti
Anno: 2007

Il Matrimonio E’ Un Affare Di Famiglia è andato al Sundance Film Festival, il festival americano del cinema indipendente. Questo significa che anch’esso aderisce in pieno allo stile dei film lì presentati. Si tratta di cinema solitamente in forma di commedia indubbiamente ben girato, ben recitato, con trame mediamente interessanti e dense di cinismo apparente che sfocia presto nei buoni sentimenti, personaggi che (per un motivo o per l’altro) ti conquistano e mille espedienti di nicchia (a volta sono le musiche, a volte le ambientazioni, a volte i gusti dei personaggi).

Nello specifico il film di Cherie Nowlan ha l’ambizione di parlare di rapporti familiari in chiave anticonvenzionale, proponendo una famiglia stranissima ma in fondo (in un modo o nell’altro) unita nonostante mille difficoltà interne. Ancora più in là, come molto cinema-Sundance il film parla anche di un’umanità più vera e nella quale è più facile identificarsi, come si vede dalla storia d’amore tra un protagonista impacciato e una ragazza carina e piena anch’essa di fobie.

Tutto è poi condito da espedienti per non scontentare gli spettatori, si narra infatti di situazioni tragiche ma con soluzioni edificanti e pacificanti e il più lieto dei finali, fermo restando una situazione amara.
Il lieto fine è assicurato (come nella tradizione aurea del cinema americano) ma adesso non ci si arriva più tramite un risolversi degli eventi, bensì tramite un risolversi dei rapporti. I protagonisti del film vivono una vita amara e alla fine la loro situazione continuerà ad essere amara, anzi forse lo sarà anche un po’ di più, ma avranno ritrovato i rapporti (solitamente familiari) che li aiuteranno ad andare avanti come e meglio di prima. E’ la tragedia del quotidiano messa in scena con uno sguardo bonario e senza troppi problemi.

Siamo molto lontani dal cinema spettacolare (anche se non d’azione) dei belloni, degli stili di vita proibiti a chiunque e di storie incredibili. Qui è il cinema dei ciccioni e dell’umanità non realizzata, un cinema che parla davvero di chi lo fruisce.
Ma nonostante Il Matrimonio E’ Un Affare Di Famiglia sia un film piacevolissimo da seguire e sicuramente accattivante non si può non considerare il fatto che pretende e non raggiunge, che offre una facile via d’uscita o una facile alternativa al cinema più popolare senza che ci sia vero pensiero dietro.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Star Trek: Prodigy – Il cast e le prime immagini della nuova serie animata 14 Giugno 2021 - 20:46

Paramount+ e Nickelodeon hanno diffuso le prime immagini dei protagonisti di Star Trek: Prodigy, la nuova serie animata creata dagli sceneggiatori di Trollhunters.

The Holdovers: Paul Giamatti e Alexander Payne di nuovo insieme dopo Sideways 14 Giugno 2021 - 20:45

Attore e regista lavoreranno a una commedia ambientata in una scuola secondaria privata del New England durante le Feste natalizie del 1970

Videogame News: Speciale E3 e Summer Game Fest 14 Giugno 2021 - 20:30

Una valanga di novità per gli amanti dei videogiochi direttamente dall'E3 e dalla Summer Game Fest (e non solo): ecco l'appuntamento settimanale con le nostre news!

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.