L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Geniale e attualissimo: recensione in anteprima di Juno

Di Francesco

juno.jpg

Regia: Jason Reitman
Cast: Ellen Page, Michael Cera, Jennifer Garner, Jason Bateman, Olivia Thirlby, Allison Janney, Rainn Wilson, J. K. Simmons
Anno: 2007
Durata: 91 minuti

“Non potremmo fare alla vecchia maniera? Potrei mettere il bambino in un cesto e mandartelo. Come hanno fatto con Mosé”.

Servirebbe altro per dare credito all’attualissima commedia di Jason Reitman, che porta sul grande schermo questo dramma adolescenziale racontandolo con quanta più leggerzza possibile, attraversando in modo quasi casto e spensierato, un dissacrante Paese, sconvolto sovente dal proprio bigottiso e in esso soffocato

Sicuramente ha giocato a favore del regista la spensieratezza con cui ha affrontato il suo debutto alla cinepresa: considerando il successo riscontrato con Thank you for smoking, la commedia Juno arriva come un vento di freschezza e non a caso vince anche agli Oscar, ultimo tassello di riconoscimenti vari ottenuti meritatamente.

Il punto di forza dell’intera pellicola è sicuramente il personaggio cui presta il volto e una spiccata bravura Ellen Page. Juno nasce dalla creatività della blogger Diablo Cody, che diventa successivamente sceneggiatrice di tutto il film. Suo quindi il merito di aver creato le caratteristiche che contraddistinguono questa sedicenne che è un vero rullo compressore: schietta e divertente, affascinante e sicura di sé, pronta a condividere i più intimi dettagli della sua perdita della verginità all’amica Leah, quanto diretta e brutalmente onesta nel dare ai genitori la notizia dell’esasere rimasta incinta.

juno-1.jpg

I dialoghi sono sicuramente una parte fondamentale su cui riesce a posarsi tutta la struttura perché riescono quanto più possibile a risultare genuini e freschi, specialmente considerando che sono frutto di un gergo molto giovane e che salta a gambe unite ogni regola di conformismo. Da qui ne scaturiscono una serie di situazioni che rasentano l’assurdo, ma che riescono a dare non l’illusione, quanto la concreta coscienza di non essere nella finzione, quasi a respirare in prima persona un dramma che resta, pur tuttavia, sempre piuttosto marginale all’intera vicenda, mentre questa si focalizza invece su tutto il percorso che ruota intorno alla risoluzione del problema stesso o meglio, al grottesco che ne scaturisce.Plausibile domandarsi cosa sarebbe stato di Juno se non ci fosse stato questo lieve cambiamento di programma nella sua vita. Abbastanza scontata la risposta: avremmo avuto la medesima ragazza detrminata e senza peli sulla lingua. Più matura della sua età, ma estremamente fragile alla fine della fiera.

Non sono da sottovalutare, da ultimo, il look curato nei minimi dettagli e il resto del cast, a cominicare da Bleeker (Michael Cera), amico/amante di Juno. Il tutto condito da un’ottima musica che riesce a fare da collante armonioso e non vischioso. Assolutamente da vedere!

juno-2.jpg

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Articolo Precedente

LEGGI ANCHE

Ci sarà un revival di Nash Bridges, sarà un film e questo sarà il cast… 7 Maggio 2021 - 21:15

Ecco gli attori che affiancheranno Don Johnson e Cheech Marin nel film che potrebbe anche lanciare una nuova serie

Belle: Un dietro le quinte di cinque minuti del film di Mamoru Hosoda 7 Maggio 2021 - 21:08

Primo appuntamento con una serie di dietro le quinte dedicati al film Belle di Mamoru Hosoda. Annunciati quattro doppiatori tra cui Shōta Sometani. A fine mese si concluderanno le audizioni a livello mondiale per una piccola parte vocale nel film

Il regista di Tyler Rake dirigerà Idris Elba in Stay Frosty 7 Maggio 2021 - 20:30

Sarà un film nella vena degli action natalizi anni '80 come Arma letale e Die Hard

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.