L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Edward Norton rassicura i fan di Hulk. Oppure no?

Di

incredible_hulk.jpg

Brutte notizie per tutti gli appassionati de L’Incredibile Hulk, a voi stabilirlo! Magari le prendete per buone, quindi meglio procedere con cautela.

Sulla locandina che vi abbiamo recentemente mostrato e che poi abbiamo messo a confronto con idee molto simili e per nascita precedenti, c’è un nome da non sottovalutare: Edward Harrison, che altri non è se non Edward Norton. Pare infatti che lo stesso nutrisse desideri di supervisione piuttosto ampi sulla pellicola a cui ha preso parte, e il fatto di riservarsi uno pseudonimo voleva semplicemte significare che qualora il prodotto non gli fosse piaciuto, non si sarebbe proposto per la propaganda dello stesso.

Ora tutti noi ci siamo galvanizzati solamente vedendo il trailer, ma arriva una doccia gelata per bocca dello stesso attore e di una dichiarazione ufficiale: non presenzierà alle conferenze stampa propagandistiche della pellicola e già da ora si darà alla macchia, se così si può definire.

Come possiamo interpretare tutto questo? L’attore e il regista si sono trovati molto bene insieme e questo dovrebbe rassicurare tutti, ma Norton ha puntato molto, insistendo, su un prodotto, ma chiamiamolo film, che durasse molto più delle due ore, proprio per quanto lavoro era stato speso sulla caratterizzazione dei personaggi, che mirava comunque sia, a rilanciare un’idea toppata clamorosamente con il precedente flop su Hulk.

edward-norton.jpg

A spuntarla però alla fine, sono stati i produttori, leggete la Marvel, che hanno deciso per una linea molto più commerciale: tanta azione in un concentrato che non arrivi alle due ore. A sua difesa Norton ha aggiunto che è sempre stato della convinzione che ogni film debba parlare da soloe ch enon ci debba essere uno svelare tutti i misteri di produzione, per non guastarne la genuinità o la magia. E da ultimo ha cercato di salvare capra e cavoli, convinto che esalterà i fan e ne farà arrivare di nuovi per la gioia del box office.

A cosa dobbiamo credere? Forse tutti i nostri discorsi resteranno semplici chiacchiere finché non potremo vedere con i nostri occhi L’Incredibile Hulk, ma anche il box office scoppiasse di salute, è quello sintomatico di buona riuscita?

Cinema chiusi fino al 15 gennaio, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

L’estate in cui imparammo a volare (Firefly Lane) il teaser della serie Netflix con Katherine Heigl e Sarah Chalke 5 Dicembre 2020 - 12:00

Tre decenni, due amiche, una storia incredibile. La serie con Katherine Heigl e Sarah Chalke è tratta dal bestseller di Kristin Hannah. L'estate in cui imparammo a volare sta per arrivare su Netflix. Ecco il teaser trailer.

La telefonata su… L’Esorciccio 5 Dicembre 2020 - 11:00

Filippo e Marco della nostra redazione proseguono il loro viaggio alla (ri)scoperta dei film brutti (o presunti tali). Oggi è il turno de L'esorciccio, diretto e interpretato nel 1975 da Ciccio Ingrassia.

Plastic Man: Cat Vasko riscriverà il film, con una donna come protagonista 5 Dicembre 2020 - 10:18

È dal 2018 che non si hanno notizie sul film di Plastic Man targato Warner Bros. È passato un po’ di tempo ma il progetto è ancora in cantiere, anche se sembra ver preso una direzione differente...

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.