L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

I PRIMI PASSI DI HULK SULLA TERRA

Di

E’ il 1962, siamo in pieno clima di guerra fredda. Forti dell’intensificarsi delle fobie nucleari (in quell’anno infatti gli Stati Uniti danno il via ad un  nuovo programma atomico), Stan Lee e Jack Kirby lanciano una nuova testata a fumetti, The Incredible Hulk, dove il geniale e pacifico scienziato Bruce Banner si ritrova ad essere coinvolto nella sperimentazione di una nuova, micidiale super-arma, la Bomba Gamma, che accidentalmente lo trasformerà nel gigante chiamato Hulk, cambiando per sempre la sua vita! Hulk inizialmente non è solo un mostro irrazionale, è l’incarnazione stessa dell’irrazionalità e dell’irresponsabilità umana, il prodotto di una sperimentazione folle sfuggita al controllo del suo stesso artefice (chiaro il monito?).

Questa prima incarnazione di Hulk ha la pelle di colore grigio (si stabilizzerà in verde qualche numero più tardi) ed è assolutamente selvaggia, anche se la trasformazione avviene solo al calare della sera: Banner comincerà la sua personale battaglia contro il suo alter-ego così, auto-imprigionandosi al tramonto, mentre è ancora umano, in un’apposita cella di cemento sotto un lago disseccato. In seguito le trasformazioni si verificheranno anche di giorno, innescate da forti emozioni o da scariche di adrenalina. Il mostro è completamente fuori controllo e per catturarlo viene creata una specifica squadra di soldati senza scrupoli, capeggiata dal generale Ross, chiamata Hulkbusters, che lo bracca costantemente.

Questa prima serie di Hulk non ebbe il successo sperato e chiuse i battenti dopo appena sei numeri; tuttavia Lee e Kirby credevano molto nelle potenzialità del personaggio, che non fu accantonato e fu spostato come comprimario di Giant-Man dal n° 59 della testata antologica “Tales to Astonish”; bisogna aspettare la fine degli anni ’60 per vedere tornare nelle edicole una testata tutta dedicata al nostro, testata che – tra alti e bassi –  ha all’attivo oltre 40 anni di pubblicazioni e che oggi, grazie ad un azzeccato restyling del personaggio, vive un particolare momento di grazia.

 Le prime storie  a mio parere rimangono comunque tra le più belle prodotte per Hulk; sono storie nelle quali si assiste alla nascita di quelli che saranno i principali comprimari dell’anti-eroe, come ad esempio il giovane Rick Jones, il primo disposto ad aiutarlo, per riscattare in qualche modo il fatto di essere indirettamente responsabile del suo destino, o l’amabile e sfortunata Betty, donna che accetterà di sposare Banner nonostante la sua poco rassicurante controparte.Compaiono per la prima volta anche dei nemici degni di questo nome, come il famigerato Capo (in originale “Leader”), davvero un tipetto poco raccomandabile, che dal nel n° 62 di “Tales to Astonish” comincia a tormentare Hulk; Capo, il cui vero nome è Sam Sterns, è un semplice operaio coinvolto in un incidente con una tanica contenente scorie radioattive di bomba Gamma. L’impatto lo farà diventare verde ma intelligentissimo e lui, manco a dirlo, deciderà di servirsi di questo poderoso cervello a scopi criminali. Genio o meno, è sufficientemente intelligente da capire che con Hulk è meglio non rischiare un corpo a corpo: preferisce infatti servirsi di “scagnozzi” niente male come Glob o Rhino mentre lui cura i suoi piani diabolici rimanendo nell’ombra!

E che dire del terribile Abominio, all’anagrafe Emil Blonsky, una spia del KGB infiltrata nella Base Gamma. La genesi di questo personaggio, molto amato dai fan, è raccontata nel n° 90 di “Tales to Astonish”: Blonsky acquisisce i suoi poteri dopo essersi volontariamente esposto ad una dose di radiazioni gamma, che lo trasformano in un enorme mostro dalla pelle verde il cui potere è quasi equivalente a quello di Hulk. Nonostante, a differenza di Banner, abbia mantenuto la ragione e il controllo delle sue azioni, la sua trasformazione è permanente e non potrà mai più  tornare, neppure momentaneamente, nella sua forma umana; vera e propria nemesi di Hulk, Abominio sarà per anni la croce del gigante di Giada, nonchè il responsabile della morte della sua amata Betty!

Persino a quest’ultima è toccato una volta trasformarsi nell’orrenda Arpia (potete leggere questa storia su “The Incredibile Hulk” Vol. II n° 168), mostro che finirà quasi per uccidere Hulk!!! Ma questa è una storia che voglio conservare per dopo…

 Perché adesso dobbiamo tornare ai primi mesi di vita di Hulk e all’inverosimile cambiamento operato da Lee e Kirby, che nel 1963 decidono di inserire il personaggio nelle fila di quella che diventerà la più celebre super-squadra di casa Marvel: i potenti Vendicatori!!! In questa memorabile storia, pubblicata nel mitico “The Avengers” n°1, compare per la prima volta la storica formazione dei Vendicatori comprendente Ant-man, Iron Man, Thor e Wasp, che si uniscono per affrontare la minaccia del Dio asgardiano della menzogna, il malefico fratellastro di Thor, Loki! Ecco come è andata:  tutto comincia quando Rick Jones cerca di contattare i Fantastici Quattro perchè catturino Hulk al fine di sottoporlo a cure adeguate; ma Loki ci mette lo zampino e fa ricevere il messaggio all’odiato Thor, con la speranza che il gigante verde gliele suoni di brutto.

Dopo un scontro al fulmicotone Hulk e i Vendicatori si alleano insieme per sconfiggere Loki; va così bene che gli eroi decidono di offrirgli l’insperata opportunità di diventare un membro attivo del gruppo. L’idillio non dura molto: Hulk si rivelerà davvero ingestibile per le necessità della squadra e ben presto tornerà alla sua ambita solitudine.

 Andrà un po’ meglio con i meno istituzionali Difensori …Il Dottor Strange, maestro delle arti mistiche, il nobile Silver Surfer, araldo di Galactus, e Namor, principe del mondo sommerso di Atlantide, saranno i nuovi amici di PelleVerde.   

Ma di questo ne riparliamo la prossima settimana…Siateci!!!

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

La regina degli scacchi – Magnus Carlsen commenta la finale in un video 24 Gennaio 2021 - 21:00

Netflix ha pubblicato un video in cui il gran maestro norvegese Magnus Carlsen commenta la finale tra Beth e Borgov ne La regina degli scacchi.

Tilda Swinton in The Eternal Daughter della Hogg e Immunodeficiency di Christopher Doyle 24 Gennaio 2021 - 20:07

I prossimi progetti di Tilda Swinton sono The Eternal Daughter, già girato da Joanna Hogg e Immunodeficiency di Christopher Doyle

WandaVision – Paul Bettany dice che l’episodio 4 ci “sbalordirà” 24 Gennaio 2021 - 20:00

Rispondendo agli elogi di Chris Hewitt su Twitter, Paul Bettany assicura che il quarto episodio di WandaVision sarà sbalorditivo. Inoltre, un nuovo spot con le reazioni della critica.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.