L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Colpo D’Occhio, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

colpo-docchio-locandina.jpgRegia: Sergio Rubini
Cast: Riccardo Scamarcio, Sergio Rubini, Vittoria Puccini, Richard Sammel, Paola Barale, Emanuele Salce, Giancarlo Ratti, Giorgio Colangeli, Alexandra Prusa, Flavio Parenti
Durata: 100 minuti
Anno: 2008

Il cinema di Sergio Rubini per quanto mai veramente interessante ha però l’indubbio pregio di raccontare storie, cosa che sembra scontata ma non lo è.
A fronte di un cinema medio italiano che ormai racconta solo personaggi con delle trame pretestuose a fare da sfondo, Rubini invece ha il merito di riportare l’intreccio al centro della scena sapendo ogni tanto anche ritagliare dei personaggi interessanti.

Purtroppo non è il caso di Colpo D’Occhio che sulla base di un triangolo amoroso dipana un intreccio non male, dove le situazioni sono volutamente prevedibili ma portate continuamente all’estremo, ma che poi non riesce a centrare i personaggi.
Se si esclude il ruolo che Rubini riserva a se stesso, ciò che viene affidato a Scamarcio e a Vittoria Puccini è materiale evanescente, personaggi molto poco incisivi che gli attori contribuiscono a non far decollare. Infatti, strano a dirsi per un film diretto da un attore, è la recitazione la cosa più fastidiosa del film, approssimata e mal diretta.
A salvare il salvabile come anticipato è proprio Rubini l’unico veramente credibile e anche l’unico dotato di un personaggio degno di questo nome (un bel cattivo come si conviene!) con il quale inquadra ottimamente il suo stesso cinema, incastrato tra racconti avvincenti e personaggi continuamente sul crinale del grottesco.

Ad essere colti con efficacia sono sempre i piccoli fastidi, le piccole medietà, le stupidità e le false consuetudini dei rapporti formali. L’ambientazione del mondo della speculazione artistica moderna di certo aiuta ma lo sguardo del regista è abilmente severo, senza mai calcare la mano ma facendo solo intuire il proprio punto di vista.
Peccato che alla fine questi siano dettagli e che le cose più evidenti, come gli espedienti melodrammatici (la collana), le metafore e le simbologie siano tutte abbastanza da quattro soldi riprese con un’insistenza fastidiosa.
E anche nel finale quando lo sciogliersi dell’intreccio e la parte dell’agnizione melodrammatica dovrebbe fare il proprio lavoro e forse potrebbe regalarci un momento minimo di emozione tutto è rovinato da recitazione sopra le righe, urla da sceneggiata e sottolineature forzatissime.

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Spider-Man 3 – Tom Holland con il costume di Far From Home nelle foto dal set 17 Gennaio 2021 - 13:00

Dal set di Atlanta giungono nuovi scatti di Spider-Man 3 che ritraggono Tom Holland con il costume di Far From Home, impegnato a girare una scena.

Star Wars: le foto del set della serie di Obi-Wan Kenobi (o si tratta di Cassian Andor?) 17 Gennaio 2021 - 12:00

Nel Regno Unito sono da poco iniziate le riprese di una serie live-action di Star Wars e nel web sono arrivate le prime foto del set, si tratta di Andor o di Obi-Wan Kenobi?

Young Rock: il teaser trailer della serie sulla vita di Dwayne Johnson 17 Gennaio 2021 - 11:00

Young Rock, la serie NBC che racconterà la vita di Dwayne “The Rock” Johnson, debutterà negli Stati Uniti il 16 febbraio. Ecco il teaser trailer.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.