L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Un diesel rabberciato nel finale, la recensione di Sogni e Delitti

Di Francesco

sogni-e-delitti.jpg

Regia: Woody Allen
Cast: Ewan McGregor, Colin Farrell, Peter Hugo-Daly, John Benfield, Clare Higgins, Ashley Medekwe, Andrew Howard, Hayley Atwell, Sally Hawkins, Tom Wilkinson
Durata: 108 minuti
Anno: 2007

Woody Allen chiude la sua trilogia londinese con il botto, ma non quello eclatante, echeggiante e che fa parlare di sé. Piuttosto quello della “sconfitta”, del tonfo e della caduta. Sperando possa il regista presto rialzarsi e graffiare nuovamente, ci dobbiamo accontentare che così è, se vi pare!

Dopo Match Point e Scoop, in cui comunque avevamo notato un cedimento strutturale, arriva questo “terzo capitolo” che non riesce a dare la giusta enfasi a quello che poteva essere un significativo ottimo colpo. Una commedia che parte lenta, incentrata sull’acquisto di una barca, la Cassandra’s Dream da parte di due fratelli: Ian (Ewan McGregor) e Terry (Colin Farrell), Si intuisce ci sia più dell’oggetto, che il mezzo acquatico celi un forte simbolismo, richiamata spesso nei dialoghi come ricordo ancestrale, isola felice. Chiave importante di lettura e di apertura, ripresa successivamente, nel finale.

Tutta la narrazione si svolge tra le due parentesi di Cassandra’s Dream, pessimamente tradotto in italiano in Sogni e Delitti, ma lo stesso Allen, dopo aver posizionato la sua lente di ingrandimento, sparato un razzo di segnalazione e puntato uno spot luminosissimo ad illuminare la scena, si dimentica di quanto voleva richiamare lla nostra attenzione, salvo il cercare dirimediare sul finale, ma senza riuscirci.

Della stessa estrazione sociale, i due fratelli si differenziano nei modi, nelle aspirazioni e nell’affrontare la vita, ma se Ian si finge altro per arrivare, Terry non decolla mai non riuscendo a staccarsi dal suo limbo fangoso. Uno ostenta la ricchezza che non ha, l’altro sperpera quel poco che racimola casualmente al gioco d’azzardo. Morale della favola? Se buon sangue non mente, anche quello cattivo ha da dire la sua!

Indebitati fino al collo i due sono costretti a rivolgersi allo zio ricco (Tom Wilkinson), altro buco nero nella storia. Non aiutato da un doppiaggio sotto tono per la sua bravura, il suo cammeo resta un dubbio irrisolto, si potrebbe pensre voluto a tavolino, ma nelle somme finali doverosamente tirate, non si riesce a dare ad Allen neanche questo pregio. Chi è, cosa fa realmente, è un bluff tutta la sua ricchezza?

Al grido di battaglia “La famiglia è la famiglia” Ian e Terry decideranno di accettare la richiesta di aiuto dello zio, che chiede niente meno che la testa di un rivale in affari. E se tutto lo scavare nell’anima dei due (bravissimo McGregor, un po’ arrancante Farrell ma non in difetto), è volto alla preparazione di un colpo che ha dello straordinario, semplicemente perché non nelle corde dell’ordinario e quotidiano vivere, avvicinandosi a questo il tutto sfuma. Puff! Solo il puzzo dello zolfo che copre il trucco dell’illusionista. Niente più.

Buone le fotografie, belle le musiche, pessimi i dialoghi. Delusione su tutta la linea!

sogni-e-delitti-cassandras-dream.jpg

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Sinister è l’horror più spaventoso di tutti i tempi, lo dice la scienza (più o meno) 25 Ottobre 2020 - 12:00

Qual è il film horror più spaventoso di tutti tempi? Qualcuno ha cercato di dare una risposta a questa domanda, utilizzando un criterio scientifico. Il risultato? Sinister.

La trilogia di Skyline si conclude con Skylin3s, ecco il trailer 25 Ottobre 2020 - 11:00

Il film verrà presentato oggi al FrightFest londinese e dovrebbe arrivare entro la fine dell'anno

Creed 3: Michael B. Jordan regista (e protagonista) del nuovo capitolo della saga? 25 Ottobre 2020 - 10:46

La MGM potrebbe aver trovato il regista di Creed III. La major sarebbe interessata ad affidare il progetto al protagonista Michael B. Jordan, che farebbe quindi il suo debutto dietro la macchina da presa.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).