L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Temete il vostro Paese: recensione in anteprima di Rendition

Di Francesco

Rendition Detenzione Illegale Poster Italia1
Regia: Gavin Hood
Cast: Reese Witherspoon, Jake Gyllenhaal, Meryl Streep, Alan Arkin, Peter Sarsgaard, Omar Metwally, Yigal Naor
Anno: 2007
Durata: 122 minuti

Parafrasando J.F.K non chiedetevi per cosa vi dovrebbe temere il vostro Paese, ma chiedetevi cosa dovete temere dal vostro Paese! Piccola licenza poetica che non vuole assolutamente minare il ricordo o la persona stessa di uno dei presidenti degli Usa più cari al proprio popolo, ma che serve solo da spunto per la pellicola di Gavin Hood.

Storie parallele che si intrecciano più di una volta, personaggi appena intravisti, che poi vengono abbandonati, illudendosi che non siano quelli principali (se così non ci avessero già avvertito i titoli e i vari trailer), ma che poi fanno ritorno e si inizia a scavare ed indagare su di loro.

Doppio è il filone su cui regge tutta la struttura della pellicola, come un binario parallelo, che ha la presunzione di apparire unito all’orizzonte. Da una parte Douglas Freeman (Jake Gyllenhall), agente della Cia, che si trova a seguito di un attentato terroristico, a dirigere operazioni di cui avrebbe preferito non essere a conoscenza. Un semplice analista, lui, chiamato a misurarsi con i sistemi di tortura locali, messi in atto dalla polizia per volere degli stessi Usa, per carpire informazioni delicate e preziose. Con ogni mezzo!

Anwar El-Ibrahimi (Omar Metwally), ingegnere chimico americano/egiziano dall’altra, preso di forza al suo rientro in patria proprio dopo l’attentato. Materialmente impossibilitato nell’aver compiuto il fatto, ma sospettato di avervi preso parte, in qualche misura. Anche solo con l’apporto delle sue conoscenze tecniche.

Sul piatto della bilancia, a denotare spessore e carattere, per approfondire quei piccoli dettagli che rendono completa una vicenda, Isabella El-Ibrahimi (Reese Witherspoon), moglie del chimico, in cinta del secondo figlio e in affannosa ricerca del marito, quasi in un porta a porta inevitabilmente politico; Corinne Whitman (Meryl Streep), a capo della Cia e mandante di tutte le operazioni Usa all’estero, mente pensante dell’arresto di El-Ibrahimi. Ma non finiscono qui gli intrecci, che sono resi ancor più difficili da districarsi per via del triangolo ad inseguimento sempre più serrato di Abasi Fawall (Igal Naor), capo delle prigioni e padre di Fatima (Zineb Oukach), figlia ribelle alle tradizioni e fidanzata di Khalid (Moa Khouas).

Impossibile non pensare sul finale a I soliti sospetti, ma qui il passaggio dal costruito a ritroso e l’immediato riscontro non è così veloce e intuibile: a primo impatto sembra che ci sia un enorme buco nella sceneggiatura e solo successivamente si riesce ad apprezzarne la piena consapevolezza e il gusto sopraffino.

Rendition è un termine non a caso utilizzato da Amnesty International per fare riferimento a una varietà di operazioni, eseguite dalle autorità statunitensi o per conto di queste ultime, messe in atto per trasferire persone da un Paese a un altro al di fuori di qualsiasi procedura legale, quale ad esempio l’estradizione. Le rendition comportano molteplici violazioni dei diritti umani: arresto arbitrario, sparizione, trasferimento illegale verso un altro Paese, detenzione senza processo, tortura.

Non è un caso se Amnesty International ha scelto di consigliare questo film, ma il percorso di denuncia da loro fatto, va ben al di là della semplice visione di una pellicola comunque ben fatta e moralmente, quanto umanamente valida.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Falcon and the Winter Soldier: Wyatt Russell ha confermato il ritorno di Chris Evans? 14 Aprile 2021 - 20:45

Sappiamo che il quinto episodio di The Falcon and the Winter Soldier sarà particolarmente intenso e sappiamo anche che ci sarà una special guest. Si tratta di Chris Evans?

Explore Madripoor: Guida a tutte le easter egg del sito ARG su The Falcon and the Winter Soldier 14 Aprile 2021 - 20:00

Il sito Explore Madripoor, apparso nel web dopo gli ultimi episodi di The Falcon and the Winter Soldier, nasconde moltissime easter egg sullo show: ecco una guida per non perdere nessun contenuto!

Top Gun: Maverick, Tom Cruise avrebbe spinto per il rinvio del film 14 Aprile 2021 - 19:44

La star vorrebbe organizzare un tour promozionale prima dell'uscita, cosa che adesso sarebbe stata impossibile

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.