L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Oscar Countdown: i film

Di Gabriele Niola

oscar-cameron.jpgArriva la parte più succosa delle previsioni, quella sui film che vinceranno. Si tratta in questo caso di previsioni che necessariamente devono coinvolgere più aspetti.

Trattandosi dei premi più importanti della manifestazione, il riconoscimento andrà con tutta probabilità non a identificare un certo corso ma a fotografare una situazione. Gli Oscar non danno direttive ma riflettono la realtà dei fatti, per questo nei tanti anni di storia del premio non lo hanno mai vinto i grandi registi innovatori mentre invece i grandi registi classici hanno fatto incetta di premi. Il miglior film del mondo non prenderà un premio se non avrà anche incassato, questa è la regola d’oro dell’Academy.

Certo non è nemmeno solo il botteghino il metro di giudizio, ci sono anche molte altre componenti che intervengono nel giudizio per fare una selezione tra film che comunque hanno avuto un incasso meritevole e un pari gradimento da parte del pubblico. Ecco perchè ritorna la divisione di giudizio tra “chi dovrebbe vincere” e “chi vincerà” applicata nelle previsioni sui premi agli attori e non si applica invece quella tra “favoriti” e “outsider” applicata ai premi per i tecnici.

il-ratto.jpgMiglior Film D’Animazione (Persepolis, Ratatouille, Surf’s Up)
Chi vincerà: Non c’è gara, il campione di incassi, di gradimento e di critica Ratatouille non potrà che sbaragliare giustamente la concorrenza che nonostante interessanti trovate (ognuno a modo suo) non è dotata della raffinatezza tecnica e registica e del richiamo del grande pubblico dell’ultimo capolavoro Pixar.
Chi dovrebbe vincere: Il vero campione dell’anno fortunatamente è sempre Ratatouille, si tratta infatti di un caso in cui il botteghino ha premiato la qualità. Il cartone del topo che amava cucinare è infatti uno dei prodotti migliori della stagione 2007 e avrebbe potuto gareggiare anche come miglior film.

i-coen.jpgMiglior Regista (Julian Schanbel, Jason Reitman, Joel e Ethan Coen, Paul Thomas Anderson, Tony Gilroy)
Chi vincerà: Tutto sembra indicare che sarà l’anno dei fratelli Coen. I due lo meritano un oscar alla regia per come in tutta la loro carriera hanno cambiato il modo di riprendere con intelligenze e ironia l’America che nella modernità mantiene i valori delle proprie origini. E Non E’ Un Paese Per Vecchi sembra l’exploit perfetto per essere premiato.
Chi dovrebbe vincere: Ma il vero vincitore della stagione è Paul Thomas Anderson che con Il Petroliere ha tentato davvero di fare qualcosa di nuovo, prendendo decisioni di regia e impostando tutte le componenti del film su percorsi inusuali, cercando di cambiare da dentro i classici cliché hollywoodiani.

121.jpgMiglior Film Straniero (Mongol, 12, The Counterfeiters, Katyn, Beaufort)
Chi vincerà: Sembra che 12 avrà strada facile al successo avendo dalla sua tutte le componenti più classiche del film premiato dall’Academy. Dall’omaggio al cinema americano (è un remake di La Parola Ai Giurati) al focus sugli attori fino ad importanti riconoscimenti in altri festival
Chi dovrebbe vincere: Probabilmente anche in questo caso giudizio dell’Academy e realtà dei fatti potrebbero coincidere, 12 è stato un piccolo evento di cinema che meriterebbe davvero un riconoscimento principale in una grande manifestazione.

jones-vecchi.jpgMiglior Film (Juno, Espiazione, Il Petroliere, Non E’ Un Paese Per Vecchi, Michael Clayton)
Chi vincerà: Occorre ricordare che questo è un premio alla produzione, cioè a chi ha messo i soldi per il film e dunque a rigor di logica dovrebbe vincere Non E’ Un Paese Per Vecchi per come è riuscito a mettere insieme elementi di prim’ordine e coordinare scrittura, regia, attori e tutte le maestranze tecniche. Uno sforzo produttivo non semplice.
Chi dovrebbe vincere: Sempre seguendo il discorso del premio alla produzione il riconoscimento dovrebbe andare a Juno, vero colpaccio per il rapporto costo/incassi/riconoscimenti. Certo sembra difficile che l’Academy premi un film così “piccolo”.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Born to Be Murdered: Netflix acquista il thriller con John David Washington 27 Ottobre 2020 - 19:30

Interpretato anche da Alicia Vikander, il film è prodotto da Luca Guadagnino e girato in Grecia

American Gods: Neil Gaiman conferma la stagione 3 a gennaio 27 Ottobre 2020 - 18:59

La nuova stagione della serie Starz arriverà a inizio 2021

La sorella di Jamie Foxx è morta, il toccante messaggio dell’attore 27 Ottobre 2020 - 18:48

Con un post su Instagram, Jamie Foxx ha annunciato la morte della sorella DeOndra, scomparsa a 36 anni.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).