L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

HD DVD alza bandiera bianca, sarà Blu Ray a vedersela con i download

Di Gabriele Niola

hd-dvd-blu-ray.jpg

Chi ancora non ha scelto ha vinto, chi non sa di cosa si stia parlando potrà non saperlo mai, chi ha comprato una Playstation 3 ha vinto e tutti gli altri hanno perso.Questo il resoconto all’indomani della fine della guerra dei formati, all’indomani della resa incondizionata di Toshiba e quindi del consorzio HD DVD. Il formato che si proponeva come l’unico ufficiale successore del DVD perchè approvato e appoggiato dal DVD Forum non è riuscito a reggere il terribile colpo dell’abbandono di Warner. Con tutti gli studi di produzione più importanti dalla sua parte e la Playstation 3 venduta in milioni di esemplari Sony ha imposto di fatto il suo formato Blu Ray sul rivale.Ma alla fine non è stato tanto il parco film a decidere la guerra come si preventivava (nonostante possa sembrare), quella è stata solo una conseguenza dell’ormai avvenuta vittoria. Gli studi di produzione (e quindi i titoli) erano equamente suddivisi tra i due formati e anche le vendite dei lettori erano più o meno le stesse (anzi leggermente superiori quelle di lettori HD DVD a causa del loro prezzo più conveniente). Memori dell’epico scontro VHS/Betamax (Sony in particolare!) i due consorzi non avevano ripetuto gli errori del passato (anche sul fronte del porno) ma è stata la Playstation 3 e l’indecisione del pubblico a fare la differenza.Toshiba contava che si sarebbero venduti molti più lettori, invece quasi nessuno li ha comprati perchè l’innovazione è poca rispetto al DVD, i televisori HD non sono così diffusi, i prezzi sono alti e c’è una guerra di formati che scoraggia gli early adopters. I numeri sviluppati da entrambi consorzi sono stati fino ad ora nell’ordine delle centinaia di migliaia, mentre la Playstation 3 la si è venduta nell’ordine dei milioni di esemplari. Dall’altra parte HD DVD ha fallito il progetto di accludere un suo lettore sulle Xbox 360 e questo l’ha condannato. Solo poi è arrivato l’abbandono della Warner e la picchiata totale del formato fino alla resa di ieri.Ha vinto come sempre lo standard peggiore. Perchè è vero che i DVD Blu Ray sono più capienti ma è anche vero che i requisiti iniziali del formato sono dovuti cambiare nel tempo, cioè ciò che era obbligatorio che un lettore Blu Ray dovesse avere o potesse fare è cambiato negli anni e ora per leggere tutte le feature di un DVD Blu Ray tra i nuovi usciti (dischi appositamente contrassegnati dal bollino BD Live) occorre un lettore nuovo, chi l’ha comprato sei mesi fa quasi sicuramente non potrà leggere parte dei contenuti.Si chiamano specifiche 2.0 e si tratta di un complesso di requisiti come un disco rigido più ampio e la connessione ad internet (ma c’è molto di più) che consentono la lettura di contenuti extra di nuova generazione. Tutte cose che gli HD DVD invece hanno sempre previsto solo che Blu Ray arrivò tardi sul mercato e per non fare altro ritardo si accontentò di arrivare in una forma basic. Ora però chi ha un lettore vecchio o legge solo parte dei contenuti extra o ne compra uno nuovo. Gli unici a salvarsi sono i proprietari di PS3 la quale per motivazioni proprie già aveva tutte le componenti richieste dalle specifiche 2.0.Ad ogni modo per una guerra che finisce un’altra ne comincia e questa nuova sarà decisamente più fredda, lunga e subdola della precedente. Blu Ray e Sony non possono infatti dormire sonni tranquilli, sempre di più l’Home Video deve fare i contenuti con il noleggio online e il download legale (e non) di film. Se loro hanno ucciso HD DVD, il download o lo streaming rischiano di uccidere il formato materiale. Certo in questo caso “uccidere” è una parola forte, si tratta di due media leggermente differenti ed è molto probabile che non si uccidano a vicenda ma che si dividano (anche se in forma probabilmente impari) il mercato.Come per la musica il formato materiale non scomparirà perchè c’è un bisogno di formati materiali, ma è ragionevole ipotizzare che la fruizione agile e svelta, quella da battaglia, quella dei film della domenica sera in casa sarà immateriale e scaricata, perchè troppa è la comodità di non dover uscire di casa e sicuramente inferiori saranno i prezzi e maggior l’offerta. Ad ogni modo c’è tempo e prima che questa guerra entri nel vivo ci vorranno parecchi anni.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Élite – 20 curiosità sulla serie Netflix 20 Giugno 2021 - 20:05

Élite è disponibile su Netflix con la sua quarta stagione: ecco una serie di interessanti curiosità sui retroscena dello show spagnolo!

La terra dei figli: il trailer del film ispirato al graphic novel di Gipi 20 Giugno 2021 - 17:39

Dopo la prima clip, ecco che arriva anche il trailer de La Terra dei Figli, il film diretto da Claudio Cupellini e tratto dal graphic novel di Gipi.

Loki – Scene inedite nello spot con gli elogi della critica 20 Giugno 2021 - 17:00

Il nuovo spot esteso di Loki include gli elogi della critica e alcune scene inedite: come si comporterà il Dio dell'Inganno davanti alla minaccia che grava sulla timeline?

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.