L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

E’ tornata Supercar, che nostalgia!

Di Redazione

kitt13.jpg
Chi di noi non ha mai sognato di guidare la mitica K.I.T.T.? Erano gli anni Ottanta e il telefilm Supercar era un must per tutti i giovani, che seguivano le avventure di Michael Knight e della sua mecchina computerizzata e semplicemente irresistibile. La serie, che univa humor e azione, divenne un successo, ma fu interrotta dopo quattro anni per il budget troppo alto. Nonostante questo Italia 1 ha mandato le repliche del telefilm per anni e Supercar è diventato un cult.

Ne è passato di tempo, ma tra un dimenticabile film per la tv del 1991, Knight Rider 2000 (che doveva essere in teoria un possibile pilot per una nuova serie), le repliche in tv e uno dei tanti remake del celebre motivetto della sigla (utilizzato per esempio da Busta Rhymes con la divertente Fire it Up nel 1997, ma è anche una delle suonerie per cellulare più scaricate ancora), in pochi si sono scordati davvero di Supercar.

La gioia quindi di sapere che in America si stava pensando a un remake è stata davvero troppa. E via con gli spoiler, le notizie rubate da internet e le possibili macchine che avrebbero sostituito la leggendaria Pontiac TransAm. Fino a oggi…k1.jpgCome molte altre persone non ho resistito e appena possibile mi sono visto il film tv che potrebbe dare inizio alla serie remake Knight Rider, andato in onda sull’emittente NBC. Una “puntatona” di un’ora e venti minuti che mi ha lasciato abbastanza soddisfatto devo dire. Molto simile all’originale, forse anche troppo visti i tempi frenetici a cui ci hanno abituato Lost & co., ma il fascino delle strade americane solcato dalla dirompente potenza e velocità di K.I.T.T. rimane invariato.

Iniziamo però con calma e in ordine: la sigla è un remix dell’originale, molto più “fracassona” per quanto riguarda il ritmo, mentre le immagini, in stile videoclip, sono la giusta evoluzione di effetti speciali e tecnologia (in quella originale ci si meravigliava perché si illuminavano i pedali).
knr2.jpgLa macchina, una Ford Mustang GT500K, è davvero incredibile (ok ok lo ammetto continua a preferire l’originale, però se proprio si deve cambiare… beh mi accontenterei) e ha qualche novità rispetto al suo predecessore: può cambiare colore ed è realizzata con una lega molecolare che gli permette di assorbire qualsiasi tipo di urto e di trasformarsi letteralmente. Esagerato dite? Beh pensate che nei primi anni Ottanta K.I.T.T. si aggiornava con l’uso dei satelliti e all’epoca era forse anche più avverinistico.  

k4.jpgPer quanto riguarda la scelta degli attori, per me stavolta sono stati perfetti. Tralascio i commenti sulla protagonista femminile, Deanna Russo, perché sono un signore e tanto so che entro breve sarà nella rubrica TopOne del giorno. In ogni caso, grande somiglianza con un’altra bellissima del piccolo schermo, Olivia Wilde (vista in O.C. e House), e tanti complimenti.
k5.jpgPer la parte di Mike Traceur, futuro pilota della supermacchina, è stato scelto il giovane Justin Bruening, conosciuto (poco) per aver partecipato a serie come Cold CaseAll My Children. Belloccio, fisicato ma un po’ impacciato. Esattamente come David Hasselhoff insomma.  Che tra l’altro compare alla fine dell’episodio come guest star proprio nel ruolo che fu suo, quello di Michael Knight, qui padre del protagonista.

k6.jpgAvete già capito che il miglior attore, ancora una volta, è la macchina, che ha la voce di “nientepopòdimenoche” Val Kilmer. Beh poco male, per quanto mi riguarda più è simile all’originale, meglio è.
E devo dire che proprio per questo mi è piaciuto il film/pilot.
Spero solo che abbia un seguito questa volta, a differenza della prova del 1991.

k9.jpgPoi vedere il protagonista Mike vestito con la storica giacchetta nera e la macchina che esce dal retro di un altro mezzo di trasporto (in questo caso è un aereo addirittura) con lo sfondo della sigla storica, non può che commuovermi, no?
L’unica pecca? Non aver visto in azione il mitico Turbo Boost!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Lord of the Rings: la prima stagione costerà $465M 16 Aprile 2021 - 21:31

La prima stagione di The Lord of the Rings riceverà nuove agevolazioni dalla Nuova Zelanda, il costo delle riprese si aggirerà sui $465M.

Cinema e teatri potrebbero riaprire il 26 aprile nelle zone gialle 16 Aprile 2021 - 20:39

Il Ministro alla Cultura Dario Franceschini ha confermato che a partire dal 26 aprile potranno riaprire nelle zone gialle teatri e cinema. Ma si tratta comunque di uno scenario improbabile.

Kristen Wiig e Annie Mumolo insieme a Disney per un film sulle sorellastre di Cenerentola 16 Aprile 2021 - 20:30

Le sceneggiatrici de Le amiche della sposa racconteranno il classico dal punto di vista di Anastasia e Genoveffa. Produce Will Ferrell

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.