L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Dal Festival del Cinema GayLesbico: Eleven Men Out

Di Redazione

Eccoci alla prima recensione dei lungometraggi presentati durante il 21 Festival Internazionale del cinema GayLesbico a Milano.
Questa pellicola islandese è stata proiettata ieri, in prima serata.

Eleven Men Out (Str?�karnir okkar)
Islanda, 2005, 84 min
Regia: R??bert I. Douglas
Cast: Bj??rn Hlynur Haraldsson, Lilja N??tt, Helgi Bj??rnsson, Arnmundur Ernst, Sigurour Sk??lason, Vidir Gudmundsson

Ottar, un popolare calciatore di serie A sposato e padre di un adolescente inquieto, si dichiara gay nella microcosmica societ?� islandese. Le conseguenze sono molteplici e a tratti sorprendenti: la famiglia si rifiuta di accettare lo scandalo e i manager sportivi sospendono Ottar, che trover?� una nuova dimensione in una bizzara e disastrosa squadra dove sembrano riunirsi man mano tutti i gay esistenti in Islanda.
Ottar per?? non ritratta e non scende a compromessi anche dovendo fare i conti con un giovane figlio che vive con disagio la nuova condizione sociale e familiare.

Si tratta di una commedia dai tratti estremi, quando l’estremo è applicabile all’esasperazione di ogni elemento: nessuno sembra essere in grado di gestire in modo misurato e logico la nuova situazione sociale, Ottar incluso. Il protagonista riuscirà in una carrellata di eventi a distruggere carriera, famiglia e una relazione amorosa; di conseguenza cercherà di riconquistare tutto attraverso un’assurda partita di calcio giocata proprio contro la squadra d’origine, trasformando involontariamente la propria squadra in un simbolo multicolre del Gay Pride di Reykjavik.

L’ironia nordica riesce a coinvolgere quel tanto da regalare più di una risata grazie alle situazioni paradossali offerte da un piccolo mondo non poi molto antiquato ma semplicemente minuscolo. Forse è proprio grazie a questo particolare che il film funziona: il mondo ristretto del popolo islandere crea il giusto effetto per ricreare qualcosa di simile a quel che accadrebbe in un qualsiasi piccolo centro dove tutti si conoscono e dove un segreto non può – e non vuole – rimanere tale. Aggiungeteci la stravaganza del piccolo popolo ed ecco una pellicola dai tratti grotteschi, forse un po’ troppo dilungata.

Il film diverte ma non lascia grandi spunti di riflessione e qualche volta manca di ritmo: dopo un po’ la carrellata degli estremi luoghi comuni diventa una partita giocabile soltanto dall’interno e prevedibilmente persa in partenza.

Presentato nel 2006 alla Berlinale.

Scheda IMDB: imdb.com/title/tt0427906/

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

WandaVision: come Dick Van Dyke ha aiuta la serie (senza conoscere il MCU) 18 Gennaio 2021 - 21:15

Il regista dai WandaVision Matt Shakman ha parlato dell’incontro che ha avuto con Dick Van Dyke, durante un pranzo a cui ha partecipato anche il Presidente dei Marvel Studios Kevin Feige.

Johnny Depp – Amber Heard: Anche Disney e LAPD chiamate in causa al processo 18 Gennaio 2021 - 21:11

Amber Heard ha citato la Walt Disney Motion Picture Group e la LAPD nei processi in corso contro Johnny Depp. Eccoun aggiornamento sui processi e le querele.

Master of None tornerà su Netflix con la stagione 3 18 Gennaio 2021 - 20:37

Sembra che dopo una pausa di ben tre anni, la serie Master of None sia pronta per tornare su Netflix con la stagione 3.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.