L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Dal Festival del Cinema GayLesbico: Dogme #41: Lonely Child

Di Redazione

dogme95.jpg

Ieri il Festival ha proposto una serata dedicata al “Dogma 95“.
Per chi non lo sapesse, il Dogma 95 è un manifesto – o voto di castità – concepito e firmato da Lars Von Trier e Thomas Vinterberg a Copenaghen il 13 Marzo 1995. Il film concepiti sotto il Dogma devono attenersi ad alcune regole fondamentali, anche se in molti casi è possibile violarne alcune a patto di farne segnalazione. Tra le regole troviamo la rinuncia ad ogni tipo di effetto speciale, l’audio dev’essere in presa diretta, non bisogna girare film di genere, la cinepresa deve essere a spalla, il regista non deve essere accreditato.
Un buona traduzione in italiano del Dogma è contenuta su TRAX.it, altrimenti si può far riferimento a Wikipedia.

Fondamentalmente il Dogma 95 si basa sulla rinuncia del regista al considerarsi artista e creatore, lasciando spazio solo al film inteso come realtà, nuda e cruda.

Mi impegno inoltre come regista a evitare il gusto personale! Non sono più un artista. Giuro di non creare un’”opera”, poiché ritengo l’istante molto più importante del tutto. Il mio fine supremo è costringere la verità a uscire dai miei personaggi e dalle mie ambientazioni. Giuro di fare ciò con tutti i mezzi disponibili e a discapito di ogni considerazione di buongusto o di carattere estetico.

Dogme #41: Lonely Child

Canada, 2006, 50 min
Regia: Pascal Robitaille

Cast: Dhana?� Audet-Beaulieu,
Pierre-Luc Blais,
Sylvie-Katherine Bouchard,
Francis Ducharme,
Madeleine P?�loquin,
Emmanuel Schwartz,
S?�bastien Simoneau

Questo mediometraggio canadese in bianco e nero (il Dogma esige il colore, ecco una regola infranta) si presenta sotto il formato di un filmino amatoriale fatto con la videocamera del protagonista, un ragazzo di nome William.

Malgrado sia giovane, William sembra voler trattenere i ricordi della propria vita attraverso le riprese, per paura di perderli.

William ha una relazione con un ragazzo più giovane, Médéric. Le prime immagini ci mostrano una festa di compleanno in cui la coppia si presenta per la prima volta alla famiglia di Médéric, con tanto di scena isterica perpetuata dalla madre del ragazzo.

Il film prosegue con William e Médéric in viaggio verso una località su un lago, dove saranno ospiti di un ex fidanzato di William, ora accompagnato anch’esso da un ragazzo più giovane.

Le immagini iper-realistiche mostrano da vicino le relazioni dei giovani, intese come sia come rapporti interpersonali-relazionali che nei confronti della vita e del tempo che passa, della fuggevolezza del momento, della giovinezza e delle aspettative.

Purtroppo ho avuto l’impressione che il testo abbia subito dei notevoli alti e bassi in qualità: uno splendido momento viene rappresentato attraverso il racconto delle prime esperienze erotiche di uno dei ragazzi, guardando il lago e una villa sull’altro versante. Poi si cade nella banalità dell’attimo fuggente e dei rimpianti, un po’ troppo stridenti soprattutto in bocca a dei ragazzi giovani tutt’altro che prossimi al tramonto della giovinezza.

Furbo l’uso del nudo riempitivo in tenda da campeggio. Buona la durata del film, che il Dogma sarà anche affascinante ma la telecamera traballante dopo un po’ nausea.

A difesa del regista possiamo mettere il tocco sicuramente sensibile e originale, e la giovane età.

Non esiste un trailer del film, ma in rete ho trovato questo clip filmato dal regista, che è presente con il proprio profilo personale sia su YouTube che su MySpace. Le riprese di questo videoclip somigliano molto a quelle utilizzate in Lonley Child, se volete farvi un’idea.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

La regina degli scacchi – Magnus Carlsen commenta la finale in un video 24 Gennaio 2021 - 21:00

Netflix ha pubblicato un video in cui il gran maestro norvegese Magnus Carlsen commenta la finale tra Beth e Borgov ne La regina degli scacchi.

Tilda Swinton in The Eternal Daughter della Hogg e Immunodeficiency di Christopher Doyle 24 Gennaio 2021 - 20:07

I prossimi progetti di Tilda Swinton sono The Eternal Daughter, già girato da Joanna Hogg e Immunodeficiency di Christopher Doyle

WandaVision – Paul Bettany dice che l’episodio 4 ci “sbalordirà” 24 Gennaio 2021 - 20:00

Rispondendo agli elogi di Chris Hewitt su Twitter, Paul Bettany assicura che il quarto episodio di WandaVision sarà sbalorditivo. Inoltre, un nuovo spot con le reazioni della critica.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.