L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Cannes e dintorni: “Control”, il film biografico su Ian Curtis e i Joy Division

Di Redazione

control01.jpg

Sarà che i film biografici sui miti del rock non mi hanno mai soddisfatta più di tanto, tranne forse nel caso di The Doors di Oliver Stone, ma questa pellicola su Ian Curtis dei Joy Division mi ha lasciata piuttosto indifferente.

Speravo in un’approfondimento un poco più dettagliato visto che la sceneggiatura si basa su un libro scritto dalla moglie di Curtis, invece mi è sembrato superficiale.

Curtis si è suicidato a soli 23 anni dopo aver raggiunto la popolarità con i Joy Division, e attraversando una fase di crescita difficile: si sposa troppo presto, ha un figlio e si scontra con l’incapacità di gestire la propria interiorità, i rapporti affettivi e il successo. In più subisce il contraccolpo degli attacchi epilettici di cui comincia a soffrire dopo aver iniziato la sua carriera d’artista.
Non è un caso che decida di togliersi la vita proprio mentre sta per partire in tournee per gli States e dopo aver tentato senza successo di rompere sia con la moglie che con l’amante.

control02.jpg

Nel film ci vengono mostrati questi fatti, ma manca la sensibilità di mostrarci il perché di quel velo di malinconia perenne insito nel protagonista.
Tutto sommato mi riesce difficile comprendere il personaggio per come è stato mostrato, le sue azioni e il suo sentire non sembra avere giustificazioni sufficienti alle spalle.
In 119 minuti assistiamo ad una carrellati di fatti – neanche troppi – nei quali non possiamo comprendere esattamente cosa scatti in lui, perché manca il punto di origine.

control03.jpg

Sono daccordo sul fatto che i film non vadano spiegati troppo, ma la trama non può essere costituita solo dalle congetture dello spettatore.
Nel film Curtis è depresso da sempre. L’attore mostra un’espressione, e quella rimane per ogni scena. Crescere in fretta e raggiungere il successo in un lampo non dev’essere semplice da gestire, ma è una cosa comune a molti artisti del rock del suo tempo, dunque mi aspettavo come minimo che ci venisse spiegata la sua sensibilità in proposito. E che venisse un po’ più mostrato come artista, visto che questo lato sembra essere scivolato totalmente in ultimo piano: strana e infelice scelta per la biografia di un musicista.
Pesante e inconsistente. Un’occasione mancata.

control04.jpg

Si tratta ovviamente di un parere del tutto personale visto che Control ha vinto ben due premi, nello specidico il Premio Regards Jeunes e il Premio Label Europa Cinema.
Immagino sia superfluo dire che la colonna sonora è spettacolare.

Il sito ufficiale: www.controlthemovie.com

Le immagini sono tratte dal sito Joy Division Central, © Dean Rogers

Il trailer: http://youtube.com/watch?v=7c2_B_cWK_M

Control
Gran Bretagna/Australia, 2007, 119 min
Regia: Anton Corbijn
Cast: Sam Riley, Samantha Morton, Alexandra Maria Lara, James Anthony Pearson, Harry Treadaway, Joe Anderson, Craig Parkinson, Toby Kebbell

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Nuova clip dalla serie animata Invincible, dal 26 marzo su Amazon 23 Gennaio 2021 - 11:00

Dall'autore di The Walking Dead, una nuova serie animata con un cast di voci all-star

Gregory Sierra è morto, addio alla star di Sanford and Son 23 Gennaio 2021 - 10:04

Gregory Sierra è morto. Aveva 83 anni e nel corso della sua carriera era comparso in moltissime produzioni, tra queste la serie Sanford and Son.

Euphoria: cosa succede nel secondo episodio speciale, dedicato a Jules 23 Gennaio 2021 - 10:00

In attesa della stagione 2 di Euphoria, HBO ha deciso di regalare ai fan due episodi speciali. Ecco il riassunto del secondo, incentrato su Jules.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.