L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Box Office Natale 2006

Di Davide Dellacasa

Il vincitore al box office del Natale 2006 è Natale a New York e ci voleva poco a prevederlo, visti i commenti ricevuti dagli altri due cinepanettoni e i risultati dei primi giorni.

La cosa “interessante” è che i tre film insieme (ovvero quello di De Sica, Olè e Commediasexi) hanno incassato circa 21 milioni e 200 mila Euro, poco più dei 20 milioni e 800 mila che l’anno scorso si erano spartiti Natale a Miami e Ti amo in tutte le lingue del mondo. Per quanto quindi il risultato al botteghino abbia “punito” l’operazione di BoldiOlé ha incassato meno del “secondo” dello scorso anno- il risultato di quest’anno conferma che per quanto ci sia chi giustamente “gufa” su questi film, il cinepanettone è una tradizione consolidata, i risultati parlano chiaro.

Entrando un po’ più nel dettaglio della classifica dei 5 giorni di festa (22-26 decembre) dietro a Natale a New York, con 8.582.000 Euro, si è piazzato Eragon, cioè la versione fantasy e americana del cinepanettone, con poco meno di 4 milioni (Le Cronache di Narnia, lo scorso anno, era andato meglio9.. Al terzo posto c’è Olè, con poco meno di tre milioni, e al quarto Deja Vù, con 1.810.000 Euro.

Quinto è Commediasexi, mentre al sesto posto c’è l’ultimo uscito (e il migliore) dei tre cartoni di Natale, Giù per il tubo, seguito dall’ottimo (perdonatemi, ma l’ho appena visto è mi è piaciuto) Un’ottima annata. con poco più di 1 milione di Euro d’incasso.

Ottavo è il quasi invisibile The Presige, che nonostante il cast di grande livello (c’è anche Scarlett Johansson) e il gradimento di blogger influenti ha incassato soltanto 864 mila Euro. Ma diciamocelo chiaramente, qualcuno si è accorto che questo film stava per uscire? Qui bisognerebbe davvero domandarsi… ma come è stato promosso questo film? E chi ha scelto quell’indecifrabile manifesto, avendo a disposizione questi?

scaled.prestige_ver3.jpg

Nono e decimo sono invece gli altri due cartoni animati natalizi: Boog & Elliot a caccia di amici, con 279 mila Euro, e Happy Feet, con 259 mila, che mentre negli USA ha superato gli altri due qui da noi sembra aver declinato troppo rapidamente.

Negli USA invece? Il vincitore del weekend lungo è Night ad the Museum (cui era attaccato il trailer dei Fantastici Quattro), ovvero il nostro Una notte al museo, secondo è invece The Pursuit of Happines, il film americano di Gabriele Muccino, e terzo è Rocky Balboa. Ma il film di cui tutti parlano, al momento, è Dreamgirls, che ha esordito il giorno di Natale con quasi 10 milioni di dollari di incasso e critiche estremamente positive. Ne abbiamo parlato questa mattina pubblicando il trailer italiano.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Spider-Man: No Way Home – Un indizio sul multiverso nel nuovo title card? 15 Giugno 2021 - 8:45

Un video che svela il titolo di Spider-Man: No Way Home per il mercato sudamericano di lingua spagnola contiene un glitch che sembra rimandare a Spider-Man: Un nuovo universo.

Star Trek: Prodigy – Il cast e le prime immagini della nuova serie animata 14 Giugno 2021 - 20:46

Paramount+ e Nickelodeon hanno diffuso le prime immagini dei protagonisti di Star Trek: Prodigy, la nuova serie animata creata dagli sceneggiatori di Trollhunters.

The Holdovers: Paul Giamatti e Alexander Payne di nuovo insieme dopo Sideways 14 Giugno 2021 - 20:45

Attore e regista lavoreranno a una commedia ambientata in una scuola secondaria privata del New England durante le Feste natalizie del 1970

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.