ATTENZIONE: il seguente post è a rischio SPOILER

Il sito Hitfix ha avuto modo di gettare un occhio e leggere la sceneggiatura del remake/reboot di RoboCop, che come abbiamo già avuto modo di dirvi sarà diretto da José Padilha e avrà come protagonista Joel Kinnaman, star della serie The Killing. Ebbene, da quel che ha commentato con grande sarcasmo il blogger Drew McWeeny sul proprio account Twitter, lo script (che tra l’altro porta la firma di un grande autore come Nick Schenk, quello di Gran Torino!) ti lascia in più punti sconcertato, tanto da far sembrare il remake di Total Recall – Atto di forza un “capolavoro”. Però, alla fine, non è poi così male…

Ecco alcuni dettagli della trama e del film rivelati, tra il serio e il faceto, da Drew McWeeny sul proprio account Twitter:

• L’armatura. Robocop avrebbe a disposizione e indosserebbe diversi tipi di armatura. La prima è quella originale dei vecchi film che, se farà la gioia dei vecchi fan, viene invece schernita da un gruppo di criminali in un focus group… I quali prendono in giro l’armatura di Robocop dicendogli qualcosa del tipo “sembra un giocattolo degli anni ’80, una versione high-tech delle film degli anni ’80″. Ma non è finita perché l’ultima armatura 4.0 che lo rende “un poliziotto pieno di steroidi dipinto di blu metallizzato” fa sembrare Robocop, secondo McWeeny, una specie di Transformers…

• Nel film si vede l’ED-209s in Iran durante la guerra dove viene utilizzato per far fronte agli attentatori suicidi.

• Alex Murphy riesce a trasformarsi in Robocop molto velocemente.

• Secondo Drew McWeeny la sceneggiatura manca di satira: “certo non è facile capire il tono di un film solo dalla carta, ma la “satira” sembra in un gradino molto in baso nella scala delle loro priorità della pellicole”.

• Nello script c’è una scena in cui, dopo il primo incontro con il padre, il figlio di Alex si chiude nell’appartamento di Lewis, il partner di lavoro di Murphy e lì “David si siede, catatonico, e guarda in tv – c’è il remake di un film della MGM (ancora da decidere). C’è poi un’altra sequenza in cui Pope, il capo dell’OCP Project, si trova davanti alcune action figure di Robocop di prova ed esclama: “stiamo scherzando? Non ne comprerei una neanche per un dollaro!”

• Anche se praticamente l’ha distrutto a colpi di battute e di ironia, secondo Drew McWeeny, nel complesso, lo script non è poi pessimo anche perché ci sono delle scene d’azione interessanti ma, al confronto, il remake di Total Recall – Atto di forza è un capolavoro.

Vi ricordiamo che nel cast del film ci saranno anche Gary Oldman, che interpreterà il ruolo di Norton, lo scienziato che darà vita al super poliziotto robot, e di Samuel L. Jackson, che interpreterà il ruolo di Pat Novak, un potente magnate televisivo.

Questa la sinossi che era stata rilasciata nelle scorse settimane:

RoboCop si svolge nell’anno 2029, dove un conglomerato di multinazionali, conosciuto come OmniCorp, rappresenta il top della tecnologia robotica. I loro droni stano vincendo tutte le guerre sperse per il mondo in cui l’America è coinvolta e ora loro hanno intenzione di puntare sul mercato interno. Alex Murphy è un marito devoto, un padre di famiglia e un poliziotto fermamente impegnato a fermare l’ondata di criminalità che sta imperversando a Detroit. Dopo essere rimasto seriamente ferito durante il compimento del suo dovere, la OmniCorp decide di usare la sua tecnologia avanzata nel campo della robotica per salvargli la vita. Alex ritorna così sulle strade della sua amata città con delle nuove incredibili capacità, ma deve fare i conti con delle problematiche che nessun uomo ha mai affrontato prima.

RoboCop farà il suo ingresso nelle sale americane il 9 agosto 2013. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog.

Fonte: Twitter (@DrewAtHitFix)