La Chernin Entertainment, lo studio responsabile della realizzazione di L’alba del pianeta delle scimmie e i prossimi Oblivion, Parental Guidance e The Heat, ha acquistato i diritti cinematografici del romanzo di Brian Selznick, The Houdini Box. Selznick ha ottenuto la fama con il suo quarto libro, The Invention of Hugo Cabret, da cui è stato tratto il film di Martin Scorsese, Hugo Cabret.

Il primo libro dall’autore, pubblicato ancora nel lontano 1991, The Houdini Box racconta la storia di Victor, un giovane che cerca senza successo di ricreare i trucchi magici di Houdini. Un giorno incontra faccia a faccia il suo idolo in una stazione dei treni, e prega Houdini di spiegarli i suoi trucchi, ma alla fine riesce a ottenere in promessa una lettera dal mago. Il giovane riceve finalmente la lettera, in cui viene invitato ad andare alla casa di Houdini – ma qui scopre che il mago è morto proprio in quel giorno e che ha ricevuto in eredità una misteriosa scatola, chiusa. La scatola conterrà i segreti dei più famosi trucchi magici, mai realizzati?

In realtà Houdini, uno dei più famosi illusionisti ed escapologi, morì durante uno spettacolo a Detroit, per una peritonite, nel 1926. Alcuni hanno teorizzato che il mago morì per avvelenamento, e per determinare l’effettiva causa della morte, il pronipote George Hardeen richiese l’esumazione della salma.
Houdini fu attore e regista e su di lui sono stati realizzati diversi film e documentari, tra questi ricordiamo Houdini – L’ultimo mago di Gillian Armstrong con Guy Pearce.

Fonte Variety