Madagascar 3 - Ricercati in Europa immagini dal film 22

Primo weekend col segno meno negli Stati Uniti. Si parla di circa il 15% degli incassi in meno rispetto allo stesso dello scorso anno (ma non complessivamente visto che il 2012 si prospetta come un’annata record). Sui dati hanno pesato i flop delle due pellicole esordienti: Rock of Ages e That’s My Boy, che hanno incassato decisamente meno delle aspettative.

Ne hanno approfittato Madagascar 3: Ricercati in Europa e Prometheus, rimasti saldamente in testa alla classifica. Il cartoon made in Dreamworks dovrebbe aver perso circa il 41% degli incassi dell’ottimo esordio e aggiunto altri 35.5 milioni di dollari. Sempre positiva la media per sala, di oltre 8mila e 300 dollari negli ultimi tre giorni.

Il totale di 120.4 milioni in 10 giorni è di 4 milioni superiore al risultato del secondo capitolo. Anche in termini di gradimento di pubblico questo terzo episodio della saga sembra piacere maggiormente, e si parla già di un totale finale superiore ai 193 milioni del primo capitolo. Nel mondo il totale (non ancora aggiornato) è di ben 230 milioni in pochi giorni e deve ancora uscire in moltissimi mercati fondamentali. Lo serie di Madagascar gode ancora di ottima salute.

Calo maggiore per Prometheus, il film che ha segnato il ritorno alla fantascienza di Ridley Scott, che riesce in ogni caso a rimanere in seconda posizione  aggiungendo altri 20.2 milioni di dollari (media circa 6mila dollari). Il totale in 10 giorni è di quasi 90 milioni, molto positivo per un film R Rated, anche se non si può non provare una punta di delusione considerando l’esordio al di sopra delle aspettative. Dovrebbe chiudere intorno ai 130-140 milioni, mentre nel mondo supererà la soglia dei 200 milioni già oggi.

Solo terza posizione per Rock of Ages, il film diretto dal regista di Hairspray Adam Shankman e ispirato all’omonimo musical di Broadway, che nemmeno Tom Cruise è riuscito a salvare. Solo 15 milioni la stima di incasso della pellicola, con una media di nemmeno 5mila dollari per sala. Costato 75 milioni, il film rischia di essere il secondo risultato consecutivo “insipido” per la Warner Bros dopo Dark Shadows, che si rifarà senza dubbio a luglio con Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno.

That’s My Boy, nuova commedia con protagonista Adam Sandler (questa volta però R rated), addirittura superato da Biancaneve e il Cacciatore al suo terzo weekend nelle sale. La commedia dovrebbe aver raccolto 13 milioni, mentre il kolossal fantasy con Kristen Stewart 13.8 milioni (per un totale di 122.5 milioni in 17 giorni). Per Adam Sandler si tratta del secondo risultato lontano dalla media dei propri incassi (dopo Jack and Jill), e considerando che è costato 70 milioni anche in questo caso si può iniziare a parlare di flop.

Proseguendo troviamo il terzo capitolo di Men in Black 3 con 10 milioni e 152 milioni in totale (si sfioreranno i 550 milioni globali entro oggi), mentre il fenomeno  The Avengers aggiunge altri 8.8 milioni al suo ricco bottino, che raggiunge la cifra di 586 milioni in patria, e 1.419 miliardi nel mondo.

Cosa succederà nel prossimo fine settimana con Ribelle – The Brave (Pixar) e La Leggenda del Cacciatore di Vampiri (Fox)?

Fonte dei dati: Boxoffice.com, Mojo