Ve lo avevamo accennato qualche giorno fa, ma la notizia è ora ufficiale. La Hammer Film, insieme la Alliance Films e la Cross Creek Pictures, ha intenzione di produrre un seguito del film horror The Woman in Black.

La pellicola con protagonista Daniel Radcliffe ha avuto un buon riscontro ai botteghino di tutto il mondo (non italiani), con quasi 120 milioni di dollari incassati dopo esserne costati una ventina. Grande successo in patria con 33 milioni di dollari (miglior incasso per un horror britannico degli ultimi 20 anni), ma anche negli Stati Uniti è riuscito ad incassare 54 milioni.

La produzione ha annunciato lo sviluppo insieme a Susan Hill, autrice del romanzo da cui è stato tratto il film, del sequel che sarà intitolato The Woman In Black: Angels Of Death.

The Woman In Black Daniel Radcliffe Janet McTeer foto dal film 4

Il nuovo capitolo proseguirà la storia creata dalla Hill, ma sarà ambientata 40 anni dopo (quindi niente Radcliffe?). Jon Croker, lo story editor del primo film, avrà il compito di sostituire la sceneggiatrice Jane Goldman e di stendere il nuovo script. Roy Lee della Vertigo Entertainment sarà il produttore esecutivo della pellicola.

Ricordo che The Woman in Black è ambientato nei primi anni del 1900. Un giovane avvocato (Radcliffe) viene inviato in uno sperduto villaggio per sistemare le scartoffie legali di una cliente deceduta di recente, ma ad Eel Marsh House il vendicativo fantasma della Signora in Nero. Il nuovo film dovrebbe invece focalizzarsi su una coppia e sulla loro esperienza nella casa.

Vi terremo aggiornati sullo sviluppo del sequel nei prossimi mesi.

Fonte: deadline