Nelle ultime settimane, con un picco in questi ultimi giorni, questo blog è stato funestato da circoli viziosi di commenti che stanno togliendo a molti dei nostri lettori la voglia e l’interesse per le discussioni che si svolgono sul blog.

Sono sempre stato favorevole alla più ampia libertà di espressione, tollerante con le provocazioni, anche perché convinto della capacità di un ecosistema, come è un blog, di correggere naturalmente comportamenti potenzialmente dannosi.

Conosco però bene il rischio dei circoli viziosi che si possono instaurare quando, per motivi che non vogliamo esplorare, il naturale equilibrio del confronto e della discussione viene turbato dall’incidenza eccessiva di toni e argomentazioni che esulano dalle tematiche cui il blog è dedicato.

Per questo motivo da oggi ci dotiamo anche noi di una più stringente policy sulla moderazione del commenti, che senza farla tanto lunga abbiamo sintetizzato come segue.

Nei blog del network di Screenweek.it i commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione. La redazione dei blog  si riserva di rimuovere senza alcun preavviso e a suo insindacabile giudizio i commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili, che contengano promozioni, pubblicità o dati personali. Saranno altresì moderati i commenti “off-topic”, non correlati all’argomento principale del post o comunque provocatori e tali da disturbare la discussione senza aggiungere nulla al dibattito in corso.

Il testo sarà evidenziato in corrispondenza del modulo dei commenti e introdurremo nei prossimi giorni altri meccanismi di moderazione per rendere di nuovo piacevole il confronto su questo blog, dove abbiamo ospitato in più di un’occasione anche discussioni molto agguerrire, sempre però con la voglia di confrontarsi e non banalmente, di infastidire il prossimo.

Grazie a tutti