Lorax – Il Guardiano della Foresta è il nuovo lungometraggio animato prodotto dalla Illumination Entertainment di Chris Meledandri, lo stesso studio che ci ha regalato un paio di anni fa il gioiellino Cattivissimo Me (grande successo di critica e pubblico).

Questo nuovo cartoon è tratto da un libro per bambini del noto Dr. Seuss (Il Grinch, Il Gatto col cappello) ed è diretto da Chris Renaud (regista di Cattivissimo Me) e Kyle Balda.

A pochi giorni dall’uscita americana ScreenWeek.it ha avuto il piacere di incontrare ed intervistare il regista e il cast vocale originale di Lorax, tra cui Ed Helms (Once-ler) ,Taylor Swift (Audrey) e Zac Efron (Ted).

Iniziamo oggi dall’attore che ha prestato la voce al misterioso personaggio del Lorax, non solo nella versione originale ma anche in quella italiana: sto parlando del mitico Danny de Vito!

La giornalista Valentina Martelli  (QUI qui trovate le sue interviste al cast di Glee mentre QUI le interviste al cast di Hugo Cabret) ha incontrato qualche giorno fa proprio DeVito, che ha spiegato di come sia riuscito ad immedesimarsi nella parte del Lorax e quali sono i messaggi del film che potranno essere colti dai bambini e dalle loro famiglie.

Ecco videointervista Esclusiva all’attore, che vi proponiamo sottotitolata e completa di trascrizione:

Il Lorax è una creatura fantastica che porta gioia e scontrosità…

Sì, molta scontrosità!

Com’è stato doppiarlo?

È stato fantastico. Chris Meledandri, il produttore, mi ha fatto vedere il personaggio ed era bellissimo. Lo ricordavo dai libri, perché sono un fan del Dr. Seuss, e quando mi ha chiesto di doppiarlo ho pensato che fosse un onore far parte della famiglia Seuss. È stato molto divertente. Lorax è uno molto caparbio, ma fino a un certo punto. Non riuscendo più ad affrontare i problemi della sua terra aspetta qualcuno che possa cambiare le cose. E quello che mi piace del film è che è molto simile al libro, ma aggiunge l’elemento romantico, con il personaggio di Zac Efron che si innamora di una ragazza, Taylor Swift. Lei cerca qualcosa di vero, ed è quello che le persone vogliono nella vita: non vogliono plastica o cose finte, cercano qualcosa di vero e semplice. Basta un seme, che potrà diventare qualcosa di bello. È quello che succede in questo film. L’ho visto l’altro giorno in 3D e sono rimasto davvero impressionato.

L’acqua, i colori…

È tutto veramente incredibile, un lavoro artisticamente fantastico. Sono molto felice di farne parte.

Ci vuole molta immaginazione per doppiare e calarsi in un mondo del genere. Che esperienza è stata?

Sono lì per doppiare, ho in mano il copione, so che cosa vogliono dal mio personaggio, so che lui vuole con forza salvare tutti quegli alberi e dare agli animali un posto dove vivere, senza togliere loro niente. Ero ispirato dalla passione del personaggio. A volte devi lottare per ciò che è giusto e continuare a farlo fino a quando non si risolve qualcosa. E in questo film Lorax risolve molte cose!

Ovviamente non vogliamo rovinare il finale, ma…

È davvero un bel finale.

E ci sono tanti bei messaggi per i bambini.

Sono d’accordo.

Puoi dirmi almeno tre messaggi del film?

Il primo è che la tenacia dà i suoi frutti: se c’è qualcosa che hai sempre in mente e che nel tuo cuore credi che sia giusto fare, allora devi seguire il tuo cuore. E poi una volta che ti guardi intorno capisci che non possiamo continuare a prendere cose dalla Terra, prendere l’acqua e far morire i pesci… dobbiamo fare qualcosa. Ogni singolo individuo deve fare la sua parte. Più persone lo fanno, più il messaggio verrà condiviso e più il resto del mondo seguirà l’esempio. Può sembrare un compito impossibile, ma in realtà è possibile, basta avere fede. E tutto questo è Lorax.

Lorax è cool, allora?

Lorax è TROPPO cool! E hai visto che baffi grandi che ha?

Seguiteci nei prossimi giorni per scoprire le altre videointerviste esclusive, che troverete qui su Screenweek ma anche su Tweens e Kids. Potete rivedere il trailer italiano del film a questo link.

The Lorax arriverà nelle sale italiane il 1 giugno 2012. Per tutte le news sul film e per rimanere aggiornati cliccate sul riquadro sottostante (anche sul Mi Piace).

Fonte: Screenweek