Kill Bill: la versione integrale in arrivo?

Post Image
Archivio • 21 gennaio 2009 - 12:12 • Scritto da Marco Triolo

Kill Bill: la versione integrale in arrivo?

Stavolta forse ci siamo: potrebbe essere in dirittura d'arrivo la versione integrale di Kill Bill, intitolata The Whole Bloody Affair...
Post Image

Sin dal 2003, da quando cioè uscì Kill Bill: Vol. 1, si parla della versione integrale del film, vista solo a Cannes nel 2006 e mai distribuita nemmeno in DVD. Questo nonostante Tarantino avesse affermato, anni addietro, che il supporto digitale avrebbe ridato immediatamente ai fan la versione di tre ore del film, che fu diviso in due parti dai Weinstein per paura che un’epopea marziale di tre ore avrebbe spaventato i pubblici di tutto il mondo.

Ora sembra che ci siamo: secondo il sito Tarantino.info, tra breve potremo vedere il film nella versione integrale, addirittura con delle sequenze aggiunte rispetto alla proiezione di Cannes. Il DVD si intitolerà Kill Bill: The Whole Bloody Affair, e vedrà una sequenza aggiuntiva di sette minuti, realizzata in stile anime dallo studio Production IG, che già aveva contribuito al film con la scena dedicata al passato di O-Ren Ishii. La regina della malavita giapponese interpretata da Lucy Liu dovrebbe essere ancora una volta protagonista in questa nuova sequenza.

Per quanto riguarda i cambiamenti tra versione cinematografica ed edizione integrale, ecco quelli rilevati da Empire a Cannes (tenendo presente, comunque, che nel frattempo potrebbero essere state apportate ulteriori variazioni):

– niente “proverbio Klingon” in apertura: al suo posto una dedica
– scene anime più cruente
– varie scene allungate
– Sofie Fatale perde più arti
– niente finale cliffhanger con la bambina
– breve intermezzo (con accompagnamento musicale) tra le due parti
– nessun cambiamento nel Volume due.

Direi che non resta che sperare in un’edizione integrale di Grindhouse, a questo punto. In Giappone già ce l’hanno…

Un commento a Kill Bill: la versione integrale in arrivo?

  • Spider-man scrive:

    Non so voi ma a me questo cofanetto mi sa di fregatura.
    Insomma che cosa li costava mettere la versione estesa e cinematigrafica???
    E poi non si parla nemmeno dei contenuti speciali o dell’audio e questo mi preoccupa.
    Io non ho preso le prime versioni perchè non c’erano quasi i contenuti speciali e poi aspettavo una versione decente,ma nemmeno questa mi sembra decente.
    Vediamo come va finire.


Lascia un commento

Login



Segui su Screenweek



#Popcorn - Le news più croccanti del giorno





Segui Screenweek su Facebook

Post Image
Stavolta forse ci siamo: potrebbe essere in dirittura d'arrivo la versione integrale di Kill Bill, intitolata The Whole Bloody Affair...

Sin dal 2003, da quando cioè uscì Kill Bill: Vol. 1, si parla della versione integrale del film, vista solo a Cannes nel 2006 e mai distribuita nemmeno in DVD. Questo nonostante Tarantino avesse affermato, anni addietro, che il supporto digitale avrebbe ridato immediatamente ai fan la versione di tre ore del film, che fu diviso in due parti dai Weinstein per paura che un’epopea marziale di tre ore avrebbe spaventato i pubblici di tutto il mondo.

Ora sembra che ci siamo: secondo il sito Tarantino.info, tra breve potremo vedere il film nella versione integrale, addirittura con delle sequenze aggiunte rispetto alla proiezione di Cannes. Il DVD si intitolerà Kill Bill: The Whole Bloody Affair, e vedrà una sequenza aggiuntiva di sette minuti, realizzata in stile anime dallo studio Production IG, che già aveva contribuito al film con la scena dedicata al passato di O-Ren Ishii. La regina della malavita giapponese interpretata da Lucy Liu dovrebbe essere ancora una volta protagonista in questa nuova sequenza.

Per quanto riguarda i cambiamenti tra versione cinematografica ed edizione integrale, ecco quelli rilevati da Empire a Cannes (tenendo presente, comunque, che nel frattempo potrebbero essere state apportate ulteriori variazioni):

– niente “proverbio Klingon” in apertura: al suo posto una dedica
– scene anime più cruente
– varie scene allungate
– Sofie Fatale perde più arti
– niente finale cliffhanger con la bambina
– breve intermezzo (con accompagnamento musicale) tra le due parti
– nessun cambiamento nel Volume due.

Direi che non resta che sperare in un’edizione integrale di Grindhouse, a questo punto. In Giappone già ce l’hanno…

Articolo precedente:


Articolo successivo:


TI POTREBBERO INTERESSARE Leggi anche questi articoli.

banner